POTENZIARE L’APPRENDIMENTO DELL’INGLESE

In questo periodo dell’anno molte mamme mi fanno la stessa domanda: come faccio a fare in modo che il mio bambino impari l’inglese veramente?
Io ho dato molto spesso questi suggerimenti, ma poiché è una domanda frequente ho pensato che pootesse essere di aiuto scriverci un articolo, che magari qualche mamma con questa preoccupazione possa consultare.
Domanda no. 1 Una ora alla settimana è abbastanza?
No, naturalmente non lo √®. Nessuno di noi ha imparato l’italiano in una ora alla settimana. E’ noto che il nostro meccanismo di acquisizione delle lingue funziona bene quando c’√® una alta esposizione. E’ come se il nostro cervello iniziasse a registrare solo dopo che ha sentito “tanto” di quella lingua…allora comincia a muoversi un meccanismo , inconscio, che ci porta a ricordare e apprendere.
Quindi al di l√† della singola leizone di inglese, non mancate mai di esporre i vostri bambini alla lingua, il pi√Ļ spesso possibile.
Domanda no.2. Come creare delle occasioni di esposizione alla lingua per il mio bambino/ragazzo?
Ormai ci sono tanti modi. per esempio:la musica. Ascoltate la musica e cantate con il vostro bimbo, non solo le canzoncine, ma anche la musica che piace a voi.
Oppure, mettete le istruzioni dei dispositivi che avete in casa in inglese. Vi cotringerà ricordare molti termini.
Oppure, guardate un film in lingua originale, o le serie in inglese. E’ divertente ed istruttivo. Fate entrare l’inglese a casa con tutta la naturalezza possibile. Il bambino deve non solo sentire gli input creati per lui (canzoncine, registrazioni dei libri di l2 che usa a scuola) , ma sentire la lingua vera, come √®. Questo √® prezioso per formare l’orecchio.
Domanda no.3 Cosa devo fare se il mio bambino/ragazzo non vuole fare inglese?
Non si dovrebbe costringere. Io non credo sia efficace. Se il bimbo non vuole andare a lezione di inglese, con portatecelo a forza. Piuttosto “lavorate ai fianchi”, ovvero svegliate il suo interesse con la musica, i film etc). L’ideale √® che siano loro ad avere curiosit√†: non per la lingua, quello sarebbe “strano”, ma per qualche evento o materiale che gli richiede di capire l’inglese.
Domanda no. 4 quando è meglio iniziare con le leizoni di inglese?
Bisogna distinguere: iniziare con l’inglese si pu√≤ da subito, se credete che sia importante per voi e se sapete come impostare il bilinguismo (non √® facile creare i presupposti di una educazione bilingue in casa). Invece, per fare fare delle lezioni di inglese io credo che sia meglio attendere almeno i 3 anni, perch√© la lezione √® una forma di stimolazione che richiede un certo grado di maturazione da parte del bambino. prima di allora vanno bene stimolazioni pi√Ļ informali, come il babysitting in inglese (se voi non vi sentite di parlargli in L2)
Ecco spero che questi tre piccoli consigli siano utili! per ogni informazione ci trovate qui:
Open Minds (link: http://www.open-minds.it/corsi-inglese-milano) tel 02671658091
Grazie!

 

Claudia Adamo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *