MAESTRI D’ARTE PER L’INFANZIA: UN PERCORSO DI APPRENDIMENTO CREATIVO PER BAMBINI DI 4-5 ANNI

Da ottobre 2018 a maggio 2019 i bambini di 4-5 anni potranno partecipare al corso organizzato da Pensare Oltre sotto la direzione artistica di Elisabetta Armiato, ex prima ballerina della Scala. 100 ore di musica, ballo, recitazione, magia, disegno…insomma, tutte le arti in un solo corso! Maestri d’Arte per l’Infanzia, si rivolge ai bambini di 4/5 anni, propone un nuovo paradigma educativo di apprendimento nell’Arte. “Fare Arte” imparando direttamente con gli artisti.

50 incontri – 100 ore

Martedì e Giovedì 16.30 – 18.30

6 Ottobre 2018 h.17.00 − Conferenza Stampa e Cerimonia di Apertura

30 Maggio 2019 h.16.30 − Spettacolo e Cerimonia di Chiusura

Il corso si terrà presso il Teatro San Babila

Corso Venezia, 2/A, 20121 Milano

Le Arti sono il fondamento della crescita dell’individuo, un bene prezioso per un armonico sviluppo emotivo-intellettuale-cognitivo del bambino; più opportunità di agire, creare, imparare gli avremo offerto, più gli avremo garantito il diritto Costituzionale all’Istruzione. L’Arte coinvolge ogni senso del bambino, permette lo sviluppo della mente, favorisce la crescita delle abilità, accresce l’autostima, consente la scoperta del proprio talento e costituisce un autentico strumento d’integrazione sociale. L’Arte offre al bambino le condizioni ottimali per orientarsi, valorizzarsi, dare voce e vita al naturale patrimonio creativo che ha già in sé.

IL PROGRAMMA:

MUSICA − CANTO
“IL SUONO” DELLA VITA E DEL MONDO

Contenuti

  • Le forme di comunicazione del bambino: oltre le stereotipie della scuola
  • Le memorie primarie
    L’approccio all’apprendimento musicale
  • Musicalità infantile: i suoni, i ritmi, la melodia, i segni, la voce
  • Espressione e produzione vocale e strumentale

Cosa imparo

  • A vivere con serenità e come divertimento l’esperienza musicale
  • A intonare un repertorio di canti che contenga in sé tutti gli intervalli
  • A leggere le note giocando
  • A distinguere tra pulsazione e ritmo
  • A riprodurre suoni e ritmi attraverso l’imitazione
  • A eseguire semplici brani musicali, filastrocche, canti popolari, semplici melodie cantando in coro

 

MOVIMENTO ARMONICO
“LA DANZA” ESTETICA DEL CORPO

Contenuti

  • Le interazioni tra tono, emozioni, energia e relazione con il movimento
  • Creatività e armonia estetica del gesto
  • “Sentire” spazio, tempo e movimento: i “luoghi” della crescita
  • Ascolto musicale e interpretazione corporea attraverso il movimento

Cosa imparo

  • A conoscere e coordinare il mio corpo e tutte le sue parti, a sentire il mio respiro
  • A muovermi liberamente nello spazio disegnando figure di fantasia
  • A muovere il mio corpo seguendo il ritmo della musica
  • A percepire l’armonia del gesto
  • A creare uno spazio in cui muovermi
  • A muovermi a ritmo da solo e insieme agli altri seguendo semplici brani musicali

 

RECITAZIONE − MAGIA
“IL TEATRO” IL LUOGO DEL FARE ARTE

Contenuti

  • Il Teatro: spazio espressivo per l’infanzia
  • L’emozione, il Corpo, la Comunicazione e la Maschera: il linguaggio narrativo del bambino
  • L’arte di recitare: talento naturale dell’infanzia
  • Messa in scena: dare vita a uno spettacolo

Cosa imparo

  • A conoscere il mio talento
  • A diventare il personaggio di una favola o di un racconto
  • A fare il mimo e a utilizzare la comunicazione gestuale del corpo
  • Ad orientarmi nello spazio scenico
  • A interpretare un ruolo con una maschera
  • A parlare davanti ai miei compagni e ad un pubblico
  • Ad essere contento di esibirmi con gli altri
  • A costruire un costume, un trucco e preparare uno spettacolo

 

LETTO-SCRITTURA − DISEGNO
“IL SEGNO” LA TRACCIA DELLA NARRAZIONE

Contenuti

  • “Il bambino non è un analfabeta grafico”: l’esperienza e le prospettive d’imparare attraverso l’educazione estetica
  • Narrazione, osservazione, riproduzione
  • Emozioni tra colore, forma e segno
  • Seconda infanzia: il talento artistico
  • Socializzazione e segno grafico: “Ti regalo il mio nome”

Cosa imparo

  • Ad ascoltare
  • Ad osservare il mondo intorno a me
  • A raccontare le storie
  • A valorizzare le mie esperienze
  • A scoprire il piacere di scrivere, leggere e disegnare
  • A comunicare col segno e il fumetto
  • A guardare, ad osservare un’immagine e gli oggetti intorno a me, ad orientarmi nello spazio
  • Riconoscere un testo iconico-visivo individuandone il significato espressivo
  • A vedere forme di arte della mia cultura

I MAESTRI

Se nell’educare diamo spazio all’artista bambino, nel rispetto dei suoi tempi e dei suoi ritmi, dei tempi della natura, non in contraddizione con i tempi della cultura, se gli concediamo la gioia della scoperta, dell’espressività di quella vitalità che porta naturalmente con sé, avremo un uomo di domani capace, creativo e competente. (Elisabetta Armiato, già Prima Ballerina Étoile del Teatro Alla Scala- Presidente di PENSARE oltre Movimento Culturale- Direttore Artistico di “Maestri d’Arte per l’Infanzia”)

Bisogna permettere al bambino di sviluppare il proprio talento. L’arte e la cultura hanno una valenza straordinariamente importante e credo che Maestri d’Arte per l’Infanzia sia l’ideale compimento di tutto questo. (Fabio Armiliato, star tenore internazionale)

Credo che studiare le discipline artistiche possa dare grandi vantaggi nella vita di tutti i giorni e al futuro dei nostri figli. Saper parlare, esprimersi, muoversi, sviluppare creatività e fantasia, sconfiggere timidezze e insicurezze sono un regalo straordinario che possiamo donare ai bambini di oggi, il futuro della nostra società. (Raul Cremona, attore, comico e prestigiatore)

Questo percorso di apprendimento creativo è una possibilità unica che può ispirare le nuove generazioni a tuffarsi nel bello per tirare fuori il proprio talento. Nulla come l’arte può renderci persone migliori e libere. (Erika Lemay, star performer “Physical Poetry”)

IL PARERE DEGLI ESPERTI  “AMICI” DI PENSARE OLTRE

Ecco il parere di alcuni esperti su questa iniziativa unica nel suo genere:

 

Arte e creatività sono concetti che non significano far divenire il bambino un “artista”, bensì devono agevolare l’individuo nella “creazione”, nella capacità di risolvere problemi in maniera sempre diversa e innovativa, contribuendo così a plasmare una società e un genere umano sempre migliori. Per questo è fondamentale lasciare che i bambini esplorino il proprio talento artistico e creativo . (Prof.ssa Luisa Piarulli, Pedagogista)

Ogni forma d’Arte insegnata dalla più tenera età, permette di esplorare mondi interiori che necessariamente vanno tenuti vivi per crescere dando il massimo del proprio potenziale non solo artistico, ma sopratutto umano e spirituale. In una società dove tutto, o quasi, è veloce e superficiale, il bisogno di non far sparire nella crescita la parte creativa e sensibile del bambino diventa indispensabile. Grazie all’Arte, il bambino ha la possibilità di sperimentare ogni singolo aspetto della propria natura, e attraverso questo percorso formare un suo equilibrio interiore che lo aiuterà ad affrontare e superare meglio le difficoltà, che siano scolastiche o personali. (Prof.ssa Roberta Di Febo, Preside liceo musicale-coreutico Giuditta Pasta di Como)

I bambini che riescono bene in musica riescono bene anche in matematica, e più in generale nelle materie scientifiche. Studiare musica migliora l’apprendimento scolastico, è dimostrato. Ovviamente parlo del fare musica attivamente, non basta ascoltarla o andare ai concerti. Le arti e anche la letteratura aumentano la capacità di ragionare. (Prof. Andrea Pirera, studioso della musica)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *