UNA SECONDA POSSIBILITÀ PER UN AMORE

Non è facile e qualche volta non è neanche possibile regalare alla propria storia d’amore una seconda possibilità. Ma è una cosa bellissima.
Si vive di fretta e, banale quanto vero, per inseguire la quotidianità ci si dimentica di prendersi cura di quello che a quella quotidianità, a quella famiglia, a quella casa, a quei bambini, a quelle abitudini, ha dato origine: quell’amore una volta fatto di appuntamenti e batticuore, ora di impegni, noia e stanchezza. E allora perchè dare a un amore una seconda possibilità?

Non ci sono ricette, per far funzionare un amore, e se ce ne sono di certo io non le conosco.
Riflettevo però sul valore della seconda possibilità.

In fondo, quale rapporto duraturo non si è nutrito di una seconda chance almeno una volta nei lunghi anni insieme? Esiste l’amore perfetto, che non richiede il regalo grande di una chance in più? Quale amore non avrà mai avuto bisogno di interrogarsi, di ritrovarsi, di recuperare il senso dei giorni passati insieme?

Solo gli amori più grandi sono fatti della capacità di dare una seconda possibilità, da un lato, e di cogliere appieno il valore di un regalo così grande, dall’altro.

 

[Voi avete mai dato una seconda possibilità? E come è andata? Quando tutto sembra perduto, quando davvero pare non ci sia più niente da dirsi o da recuperare, come si fa a ritrovare il bandolo della matassa? A decidere di andare avanti, di ricostruire anziché cedere alla tentazione più facile di distruggere? O semplicemente di lasciare andare tutto alla deriva, per stanchezza, per delusione o per noia?]

Per altri post su amore e coppia vai a il Blog di Giuliana.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.