Arsenio Lupin

L’altro giorno qualcuno ha provato,
nel primo pomeriggio,
ad entrare nella nostra casa.

Appena ho inserito la chiave
ho intuito che qualcosa non andava.
Ho mosso leggermente la mano
e la serratura è caduta.

Un brivido lungo la schiena.
Qualcuno ha violato il nido.

Un po’ titubante (e se li trovo dentro?)
ho provato ad infilare la seconda chiave nella serratura principale.
Era chiusa.
Allora non può esserci nessuno.
Incredibile, ho razionalizzato.

Aprendo mi sono guardata intorno.
Tutto taceva.
E quel caos sul tavolo?
No, è il solito caos,
che se un ladro lo vede pensa che dei colleghi siano appena passati.

Un sant’uomo, scovato chissà come dalla mia mitica portinaia,
ha brillantemente risolto la situazione,
ovviamente non senza una buona dose di sbattimento da parte mia,
che ho dovuto correre a cercare una serratura nuova
abbandonando il bambino in portineria, in lacrime
perché il fabbro aveva osato schiacciare lui il bottone dell’ascensore.

Tutto è bene quel che finisce bene.
In casa tutto a posto.
Solo uno spavento.
Però giovedì notte non ho dormito.

Mi turbava pensare che quando il tuo nido te lo sei costruita,
pensi di essere al sicuro lì.
I tuoi piccoli non potranno essere toccati da nessun male,
lì nel nido.
Magari è un nido un po’ disordinato,
sconclusionato, è un nido senza grandi cose preziose,
ma con piccole cose banali che tu ami più di tutto.
Forse qualcuno se lo immagina più perfetto di quello che è in realtà.
Forse Arsenio Lupin credeva di trovarci chissà che.
È solo la mia piccola casa.

Io spero che l’Arsenio Lupin dell’altro giorno,
non avendo messo a segno il suo colpo
da un milione di dollari,
desista.

Ma potremo mai essere davvero al sicuro?

3 thoughts on “Arsenio Lupin

  1. ouch…qualche hanno fa a noi entrarono in casa mentre dormivamo…mio padre se l'è ritrovato accanto al letto…
    ora abbiamo un mega impianto d'allarme che farebbe invidia alle milgiori banche 😀

  2. Dicono che i topi d'appartamento lascino un segno vicino alle porte degli appartamenti che intendono visitare per far capire ai propri "colleghi" se valga la pena o no provarci. Sicuramente su internet troverai un elenco di tali segni. Magari ti conviene dare un'occhiata e poi prendere i provvedimenti che ritieni opportuni. Nei condomini di città di solito basta una buona porta blindata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.