Blog, caipirinha e pensieri sconnessi

Queste righe verranno lette oggi durante il “blog aperitivo” che si svolge a Varese presso il Tenente nell’ambito dell’evento VARESECOMUNICA. Io purtroppo non potrò esserci…ma mi è stato chiesto di scrivere qualcosa su come è nato il mio blog e sulle mie “blogamicizie”…

Oggi è proprio impossibile per me essere lì con voi.

Ce l’ho messa tutta, ma niente.
Del resto, sono una blog mamma, e, come ben sapete, qualche volta il puzzle degli impegni non si riesce proprio a comporre come si vorrebbe.
Però, magia del web, eccomi qui, per dirvi due parole sul mio blog.
“Mammeamilano” nasce alla fine di maggio, nei giorni in cui avevo deciso di abbandonare definitivamente il sogno professionale di una carriera universitaria mai decollata, per dedicarmi più assiduamente a un lavoro più concreto e, perché no, al progetto di un secondo bambino.
Della serie: due lavori e due bambini, non ce la posso fare.
Avevo però bisogno di uno spazio solo per me.
E allora, non so da quale angolino della mia mente, che mai aveva seguito un blog e che sapeva solo vagamente di che cosa si trattasse, è spuntata l’idea di aprirne uno.
Ho inventato un titolo a caso, di fretta, tanto per fare qualcosa.
Un titolo che adesso quasi mi piacerebbe cambiare, visto che il blog ha presto cominciato a camminare con le proprie gambe e non parla tanto di “mamme a milano”, quanto di mamme in generale.
Non racconto molto di me, per lo meno non direttamente, ma parlo di quello che vedo, leggo, sento in giro sul tema delle mamme nel mondo di oggi.
Insomma, un giorno ho lanciato in mare un messaggio in bottiglia, senza neanche pensare che qualcuno avrebbe potuto trovarlo e leggerlo.
E invece…inaspettatamente, in pochi mesi, si è creata intorno a quella pagina virtuale una rete di amicizie, ma sì, voglio chiamarle proprio così.
Ho ritrovato persone che non sentivo da una vita, ne ho conosciute di nuove.
Chiacchieriamo, ci confrontiamo.
E così…un giorno trovo un commento a un mio post della saggia Jasna,
un altro leggo divertita le avventure della splendida Federica,
che vive all’altro capo della penisola,
oppure qualche sconosciuto mi dice di seguirmi con interesse,
oppure ancora…una compagna di scuola dei tempi che furono mi chiede di parlare di blog a un’aperitivo varesino
(altro che convegni universitari!).
In un modo o nell’altro, tutte queste persone fanno oggi parte della mia vita.
Senza saperlo, mi aiutano ogni giorno a stare bene.
Anzi, ne approfitto per ringraziarle.
E, in un click, anche queste parole fanno già parte di “mammeamilano”.

4 thoughts on “Blog, caipirinha e pensieri sconnessi

  1. ma che bello … veramente… è immediato , sincero scorrevole… credo di averlo aperto per gli stessi motivi… ma voi new blogger dovete imparare a girare e lasciare commenti qua e la… e così che si fanno conoscere i propri pensieri ed è così che nascono nuovi contatti… un abbraccio cara e la prossima volta spero di conoscerti di persona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.