Carta famiglia 2019: tutte le informazioni per ottenerla

Carta famiglia 2018

A partire dal 2019, la Carta famiglia non è più di competenza del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, secondo la legge 145/2018  “sarà rilasciata a chi ne farà richiesta, secondo i criteri e le modalità che saranno stabiliti con un prossimo decretofonte sito web del Ministero


La carta famiglia 2019 è il bonus famiglie numerose che spetta i nuclei familiari con almeno 3 figli a carico e con un ISEE 2018 pari non superiore a 30.000 euro.

La carta famiglia è stata confermata dalla Legge di Bilancio 2019.

In base a quanto previsto dal DM 20/09/2017 del Ministero del lavoro, il nuovo beneficio prevede il rilascio di una card sconti – tessera sconto per i nuclei familiari con almeno 3 figli minori a carico, previa presentazione al Comune di residenza da parte di uno dei due genitori dell’apposito modulo domanda carta famiglia, consegna del relativo modello ISEE e pagamento dei costi per l’emissione della card elettronica.

Una volta rilasciata la carta, la famiglia ed  i singoli componenti, potranno ottenere sconti per l’abbonamento famiglia per i trasporti pubblici, sull’acquisto di beni e servizi sia pubblici che privati che aderiranno all’iniziativa, bonus spesa, riduzione delle tariffe da parte di soggetti pubblici o privati, sconti sull’acquisto di biglietti e abbonamenti famiglia anche per cultura, sport e turismo, creazione di Gruppo di acquisto familiare GAF o di Gruppi di acquisto Solidali.

La tessera sconti  ha una validità di 2 anni, ed ha un costo di emissione. la famiglia beneficiaria per fruire degli sconti della carta famiglia 2018 deve esibirla presso i negozi, strutture pubbliche e private convenzionate che aderiscono all’iniziativa, insieme al documento di riconoscimento. Nei negozi “Amico di famiglia” prevedono uno sconto pari o superiori al 5% rispetto al normale prezzo di listino; mentre nei negozi “Sostenitore della famiglia”lo sconto pari o superiore al 20%.

I requisiti necessari per richiedere la carta famiglia:

    • Essere cittadini italiani o stranieri, residenti in Italia;
      • Avere un nucleo familiare numerose composto da almeno 3 figli minori a carico residenti in Italia anche se stranieri. Ricordiamo che in base all’attuale legge, i figli sono considerati fiscalmente a carico, indipendentemente dall’età anagrafica, se nell’anno precedente, non hanno posseduto redditi che concorrono alla formazione del reddito complessivo, oltre i 2.840,51 euro al lordo degli oneri deducibili. In una prima bozza della Legge di Stabilità, la card era invece destinata alle famiglie con 3 figli under 26;
    • Avere un reddito ISEE pari o inferiore a 30.000 euro

La richiesta per ricevere la card, può essere presentata al Comune di residenza tramite apposito modulo domanda carta famiglia. Le domande devono essere presentate perentoriamente entro il 31 gennaio dell’anno successivo a quello per il quale è richiesto il beneficio.

Il Ministero dell’Economia di concerto con il Ministero dello Sviluppo Economico, successivamente, provvederà ad approvare un apposito Modulo domanda carta famiglia che dovrà essere compilato e consegnato al Comune di residenza o tramite Caf e Patronati, insieme al modello ISEE.

Una volta rilasciata la carta della famiglia, sulla base dell’Isee, il nucleo familiare potrà ottenere sconti a servizi privati e pubblici che aderiranno all’iniziativa.

Di seguito l’elenco di tutte le spese ammesse

Beni alimentari: Prodotti alimentari; bevande analcoliche.

Beni non alimentari: Prodotti per la pulizia della casa; prodotti per l’igiene personale; articoli di cartoleria e di cancelleria; libri e sussidi didattici;  medicinali, prodotti farmaceutici e sanitari; strumenti e apparecchiature sanitari; abbigliamento e calzature.

Servizi: Fornitura di acqua, energia elettrica, gas e altri combustibili per il riscaldamento; raccolta e smaltimento rifiuti solidi urbani; servizi di trasporto, servizi ricreativi e culturali, musei, spettacoli e manifestazioni sportive; palestre e centri sportivi; servizi turistici, alberghi e altri servizi di alloggio, impianti turistici e del tempo libero; servizi di ristorazione, servizi socioeducativi e di sostegno alla genitorialità; istruzione e formazione professionale.


A partire dal 2019, la Carta famiglia non è più di competenza del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, secondo la legge 145/2018  “sarà rilasciata a chi ne farà richiesta, secondo i criteri e le modalità che saranno stabiliti con un prossimo decretofonte sito web del Ministero

4 thoughts on “Carta famiglia 2019: tutte le informazioni per ottenerla

  1. Il link a fondo articolo :”Vedi qui i dettagli per il Comune di Milano” rimanda al sito del comune di Milano relativo all’assegno ai nuclei familiari con almeno 3 figli, e non alla carta famiglia 2019
    Non trovo nel sito del comune comunque niente di relativo e anche chiamando il comune allo 020202 (infoline del comune di Milano) non sanno niente al riguardo.

    1. Buongiorno Katia abbiamo aggiornato il post, il link era valido ma ora la Carta famiglia non è più di competenza del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, secondo la legge 145/2018  “sarà rilasciata a chi ne farà richiesta, secondo i criteri e le modalità che saranno stabiliti con un prossimo decreto”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.