Chiara Ferragni affitta Gardaland per il suo compleanno

Dopo una settimana di festeggiamenti in famiglia Chiara Ferragni affitta Gardaland per un mega party di compleanno con gli amici. Lo scorso anno c’erano state molte polemiche in seguito ai festeggiamenti di Fedez al supermercato, ma anche in questo caso la rete si è indignata.

In realtà non c’è da stupirsi della poca sobrietà dell’influencer nostrana, probabilmente un party del genere fa un po’ parte del suo lavoro. Lavoro che, evidentemente, lei sa fare molto bene.

Il problema non è certo quello che fa o non fa Chiara Ferragni, ma piuttosto la difficoltà sempre maggiore che noi genitori possiamo avere nell’educare i nostri figli alla sobrietà, al non eccesso, al non sguaiato.

Questa cosa delle feste di compleanno rischia davvero di scapparci di mano fin dai primissimi anni dei bambini: torte carissime in pasta da zucchero (che tutti guardano, ma pochissimi mangiano), location sempre più belle, sempre più fantasiose, sempre più decorate e ovviamente sempre più care. Animatori, intrattenimenti mirabolanti, voglia di stupire gli invitati e gratificare il bambino o la bambina, che rischiano di arrivare ai tanti attesi 18 anni piuttosto che alla laura senza sapere più che festa chiedere.

A me un po’ spaventa l’idea che a un certo punto tutto possa diventare noioso agli occhi dei nostri figli, che niente possa essere davvero divertente e speciale ai loro occhi, che nulla abbia più la forza di stupirli e di gratificarli.

I famosi “no”, tanto importanti nell’educazione dei figli, sono sempre più difficili da dire per noi genitori, i limiti, indispensabili per la felicità futura dei ragazzi, sempre più difficili da imporre e mantenere in un mondo in cui, ci piaccia o meno, Chiara Ferragni che affitta tutto Gardaland per la sua festa di compleanno, rappresenta per le nostre figlie un modello da raggiungere, così come Fedez lo è per i ragazzini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *