Home Eventi Pierino e il Lupo e concerto per clarinetto del Teatro alla Scala online
Pierino e il Lupo

Pierino e il Lupo e concerto per clarinetto del Teatro alla Scala online

Pierino e il Lupo di Wolfgang Amadeus e le grandi fiabe musicali

In diretta streaming sul sito www.teatroallascala.org e sui canali Facebook e YouTube del Teatro alla Scala, venerdì 25 dicembre alle ore 11.

Orchestra del Teatro alla Scala

DirettoreEun Sun Kim
Voci recitantiGiovanni Storti e Giacomo Poretti
PresentatoreNicola Savino
Coordinamento scenicoLorenza Cantini
AssistenteMarco Monzini
LuciMarco Filibeck
PROGRAMMA
Sergej Prokof’evPierino e il lupo
Wolfgang Amadeus MozartConcerto in la magg. K 622per clarinetto e orchestra
Fabrizio Meloni, clarinetto di bassetto

Guida all’ascolto di Pierino e il Lupo e del concerto per clarinetto

Papà non vuole essere disturbato!
Come molti genitori che lavorano da casa, anche il compositore
russo Sergej Prokofiev diceva spesso ai suoi due figli: “State tranquilli!
Sono impegnato”. Ma un giorno i ruoli si capovolsero. Nel 1936
il Teatro per Bambini di Mosca chiese al maestro di scrivere un pezzo
che, in modo divertente, insegnasse ai bimbi a riconoscere
gli strumenti dell’orchestra. Essendo un lavoro difficile, Prokofiev
chiese aiuto ai suoi ragazzi, che allora avevano otto e dodici anni;
ma loro risposero “Non disturbare papà, stiamo facendo i compiti!”

In realtà i ragazzi scherzavano e, alla fine, aiutarono
il loro papà a comporre Pierino e il lupo, una favola
musicale su un bambino che scopre l’importanza
del coraggio e dell’amicizia. In questa storia
ciascun personaggio è interpretato dallo strumento
che più gli somiglia, ma non nell’aspetto!
Bensì nel carattere e nel modo di muoversi.
Per esempio, l’uccellino è rappresentato dal flauto,
perché entrambi sono vivaci e leggeri;
il gatto dal clarinetto, misterioso e agile;
l’anatra, che è buffa e ha una voce nasale, dall’oboe;
il nonno, brontolone e pesante, dal fagotto…
Pierino? Prova a scoprirlo!

Finalmente solo!
Anche Mozart aveva due figli, ma nell’ottobre del 1791
essi non erano a casa perché si trovavano
con la mamma in una località termale. Il compositore
era dunque solo. La calma del suo appartamento
viennese era l’ideale per comporre un concerto dedicato
a uno strumento dalla voce felpata e notturna,
il clarinetto di bassetto. Lo strumento era stato
inventato da un suo caro amico, Anton Stadler, il quale
aveva fatto rimaneggiare un clarinetto normale in modo
da poter suonare note più gravi, più basse…
anzi, più bassette!

In volo col clarinetto di bassetto
Mozart scrisse il Concerto per clarinetto in pochi
giorni e già il 16 ottobre l’amico Stadler lo eseguiva
in un grande teatro di Praga. La parte del solista
è sorprendente; a volte, nel corso della stessa melodia,
il clarinetto passa dalle note più gravi a quelle più
acute, come se volesse imitare il volo di un uccello
marino, capace di tuffarsi nelle acque profonde e poi
risalire veloce in cielo. Tutto il concerto è bellissimo,
ma il secondo movimento lo è ancora di più: chiudi
gli occhi, lasciati cullare dall’orchestra e segui con
la fantasia le traiettorie imprevedibili della voce
del clarinetto di bassetto.


vedi gli altri eventi online per bambini

Data

25 Dic 2020
Expired!

Ora

11:00

Costo

gratuito
Categoria

Organizzatore

Teatro alla Scala
Sito web
https://www.teatroallascala.org/

Prossimo avvenimento