Il divieto di allattare e le mamme di Biella

Non è passato neanche un anno ed eccomi di nuovo qui a scrivere di allattamento. E sempre per lo stesso motivo: ancora una volta, una mamma che allattava in un luogo pubblico ha dato scandalo. In questo caso alle poste di Biella.

Che, voglio dire, io me lo ricordo cosa vuol dire un neonato che piange perché affamato. Anche volendo, non è che puoi lasciarlo lì, nella sua carrozzina, a strillare come un pazzo, mentre tutti ti guardano, ovviamente infastiditi.
E, se sei una mamma che allatta, in quei momenti ti rendi conto di quando è comodo. Basta abbassare un po’ la scollatura o sbottonare un po’ la camicia e taaaac…il bambino succhia tranquillo e tu puoi spararti la simpatica coda alle poste senza problemi.

Ma no, perché il direttore decide che in quell’ufficio postale è vietato allattare. Ma perché? Quale scompenso può creare a un direttore di un ufficio postale una mamma che allatta?
Quale disturbo, quale scandalo, quale fastidio?

Non se ne può veramente più!

Quando poi le tette esposte in modi ben più espliciti e volgari sono la quotidianità per tutti noi. Ma la tetta che allatta no, non si può proprio tollerare.

Ma le mamme di Biella, con le quali ovviamente tutte noi mamme milanesi (spero) solidarizziamo, non si sono lasciate intimorire e anzi ieri hanno organizzato una bella protesta proprio davanti all’ufficio postale incriminato. Sono arrivate lì davanti, armate di passeggini, bambini e cartelli per accendere nuovamente l’attenzione su una tendenza che, evidentemente, è ancora dura a morire. 

Brave le mamme di Biella e tutte le mamme che si sentono libere di allattare il loro bambino dove vogliono, dove si sentono, dove e quando il piccolo lo chiede. 

Nel gesto più naturale, più tenero e più bello del mondo (e anche più salutare).

Io devo dire che sono stata fortunata e nessuno ha mai avuto da ridire sul fatto che allattassi fuori casa, ma a voi che mi leggete, è mai capitato?

 

 

 

4 thoughts on “Il divieto di allattare e le mamme di Biella

  1. No Giuliana per fortuna nemmeno a me non e’ mai capitato….ho allattato per un anno mio figlio ovunque e dico davvero ovunque e non mi sono mai posta il problema. Bastano piccole accortezze (tipo una maglia coi bottoni o un piccolo asciugamano o coperta sempre dietro) ed il gioco e’ fatto, comodo e immediato per mamme e bambini.
    Non ricordo nemmeno sguardi di disapprovazione ma ad essere onesta ero talmente concentrata a godermi il momento che forse non me ne sarei nemmeno accorta.
    Tanta solidarieta’ alle mamme di Biella, come si dice la volgarita’ e’ negli occhi di chi guarda e scandalizzarsi per un gesto cosi’ bello e naturale e’ davvero un segno di ottusita’

    1. Anch’io sono stata fortunata e non ho mai avuto problemi pur avendo sempre allattato dappertutto… Hai ragione comunque, la volgarità è negli occhi di chi guarda!

  2. mai capitato ma io ho allattato solo x 6 gg!! scherzi a parte se avessi saputo sarei andata pure io a protestare , questo al dice lunga sul mondo in cui stiamo vivendo pensare che una cosa cosi bella e naturale sia da allontanare… be puoi immaginare al direttore cosa avrei risposta cara giuliana!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.