KARL LAGERFELD, ADDIO A UN’ICONA DELLA MODA

Karl Lagerfeld

È morto oggi Karl Lagerfeld, l’icona pop della moda, indimenticabile con i suoi capelli bianco candido raccolti in un codino, gli occhiali e la giacca nera.

Approdato a Parigi negli anni Cinquanta dalla Germania, si è fatto strada nel mondo della moda grazie a un cappotto, disegnato per un concorso, ovviamente vinto.

Da lí in poi Karl non si è più fermato: negli anni Sessanta è lui che lancia la Maison Fendi, negli anni Ottanta diventa direttore artistico di Chanel, rinnovando con successo il leggendario brand.

Ha lanciato splendide modelle, prima tra tutte la meravigliosa Claudia Schiffer, e ha vestito artisti del calibro di Madonna.

Il “kaiser” ha fondato anche un proprio brand di abiti e profumi e non ha rinunciato ad allargare i confini della propria creatività al di fuori dell’alta moda, disegnando nel 2004 una collezione di grande successo per H&M.

Innamorato della sua gatta dagli occhi azzurri, Choupette, alla quale sembra abbia lasciato parte importante della propria eredità, dissacrante e fuori dagli schemi, è riuscito a lasciare un segno indelebile nel mondo della moda e, andandosene, un grande vuoto.

Karl Lagerfeld
Karl Lagerfeld

Nelle sue collezioni non sono mai mancati i capi kids, dai body per i piccolissimi fino agli abitini, giacche, t-shirt e pantaloni per i più grandi.

A noi piacciono i body e le tutine con i baffi, il musino e le orecchie della gatta Choupette o con Karl e la sua micia stilizzati ma inconfondibili. Per i più grandi, bellissime le felpe o gli abitini sportivi da ragazzina, rigorosamente in bianco e nero: i due colori più semplici del mondo e i più amati dai Karl Lagerfeld.

Karl Lagerfeld
Karl Lagerfeld

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.