La consumatrice campione

Da quando ho aperto questo blog vengo contattata per i più disparati motivi.

Mamme che mi chiedono consigli (incredibile!)
non mamme che mi dicono che si divertono comunque a leggermi (!)
organizzatori di eventi vari relativi al mondo “mamma e bambino”,
aziende di prodotti per bambini.
Inutile dire che mi fa un gran piacere ricevere le mail delle mie lettrici
e che mi fa sorridere ricevere mail commerciali,
visto che il mio blog è solo un piccolo blog.
Comunque, tra le altre cose,
sono diventata una “mamma campione”.
Di tanto in tanto vengo consultata su temi cruciali quali:
– omogeneizzati,
– creme per il cambio,
– vestiti per i bambini,
– vestiti prémaman
e simili.
Le classiche domande sono:
Quali tra questi omogeneizzati le trasmette un’idea di:
– naturalezza
– freschezza
– gusto
– genuinità
(E via ad assaggiare).
Oppure:
– quale di queste creme sa più di bambino?
(E via ad annusare).
Oppure ancora:
Il profumo di questa crema
– ti fa schifo
– non ti piace per niente
– non ti piace
– ti piace poco
– ti piace abbastanza
– ti piace molto
– ti piace moltissimo
– ti piace un casino
(mi perdo con tutte queste sfumature).
Io ogni volta mi impegno per non dare la risposta a caso
cercando la definizione giusta,
scrutando dentro la mia mente di mamma-consumatrice-campione.
E’ così che sono diventata una trend-setter in fatto di prodotti per mamma e bambino.
Giuro, non l’avrei mai detto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.