Mamme al mare

Una volta pensavamo che fare le valigie per il mare fosse la cosa più semplice:
i costumi, un pareo, un paio di sandali per la sera, qualche bel vestitino.
E via, con le amiche sulle spiagge della Sardegna.
Ci crogiolavamo come sirenette nel mare cristallino.
E poi…accarezzate dal sole.
Le serate a ballare fino all’alba.

Ad occhio e croce, sono passati quindici anni da quelle estati.

Ed eccoci al mare di nuovo.
L’amica è sempre la stessa.

Per il resto, sono cambiate un po’ di cose:
ci accompagnano 3 pargoli (uno mio e due dell’amica) + 2 mariti (uno a testa).

Anche un semplice bagno diventa un’avventura.
4 adulti e 3 bambini dai 6 mesi ai 2 anni e mezzo…sembra facile!

Il tragitto sdraio-mare è già piuttosto impegnativo.
Cambia il pannnolino al piccolino.
Mamma, la sabbia scotta, mettimi i sandalini.
No, non quelli, voglio quelli gialli.
Prendiamo anche il secchiello, mamma.
Ok, anche il camion e la ruspa.
Attenzione che uno si sta già buttando, mentre l’altro è tornato indietro perchè ha dimenticato l’innaffiatoio.
Hai messo portafoglio e cellulare in cabina? (sì, perchè la cabina è uno di quei lussi che ti permetti quando sei mamma!)
No, dammi le chiavi.
Aspetta che ti passo anche il costume bagnato.
Cavoli, non ho messo la crema al mio.
Torniamo indietro.
E portiamoci anche braccioli e ciambellone, non si sa mai.
Che il mio non è un cuor di leone.

Alla fine, eccoci in acqua.
Il mio ha paura, ma vedendo il suo temerario amico si lancia.
Anzi, i papà li lanciano tutti e due.
Fino al cielo, dicono.

Il piccolino sguazza con noi mamme.
Pare che quando fa il bagno poi dorma come un sasso.
La mia amica ipotizza di comprarsi un acquario marino una volta a Milano,
così magari il piccolino si fa qualche nuotata e dorme come un sasso anche lì.

Tra poco dobbiamo tirarli fuori, docciarli, asciugarli, cambiarli.
Sicuramente si insabbieranno di nuovo tipo cotolette.
Li ri-docceremo, li ri-asciugheremo e li ri-cambieremo.

Prima o poi li metteremo a letto, e crolleremo anche noi.
Ripenseremo alle nostre vacanze in Sardegna di tanti anni fa.

Ma saremo anche un po’ felici.

2 thoughts on “Mamme al mare

  1. Che dire! Per me che sono ancora sul mercato e senza pargoli, non è una bella prospettiva. Tuttavia so per certo una cosa sui figli. Prima di averli non riusciresti ad immaginare la tua vita con. Dopo, non riusciresti ad immaginarla senza! 🙂

  2. dopo tutto quello che hai scritto creco proprio che crollerete prima voi genitori che i bambini:) Buona vacanza…io domani me ne vado in austria. alla settimana prossima. ciao ciao:)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.