Mamme che sanno sognare e…partire

Ci siamo viste per la prima volta alla prima riunione dell’asilo, sedute sulle minuscole seggioline della classe.
Diverse per carattere, storia, vita, interessi, lavoro, mariti e percorsi, siamo diventate amiche, ci siamo trovate, forse anche grazie al caos che aveva travolto quell’anno la classe dei nostri bambini.
Una strana e fortunata congiuntura astrale mi ha fatto incontrare un concentrato di donne intelligenti e in gamba, della serie “non capiterà mai più”.
E ora, tre anni dopo il nostro primo incontro, dopo aver festeggiato nascite, compleanni, successi e novità, eccoci a festeggiare uno di quei cambiamenti di vita che tanti sognano, ma in pochi realizzano.
Una di noi ha saputo scegliere di cambiare vita, lasciare Milano e partire con la famiglia per un’avventura che la porterà in un paese lontano ed esotico, dove tutto sarà diverso.

L’altra sera è un po’ come se avessimo preso la rincorsa, facendo qualche passo indietro, per poi correre in avanti, andare oltre, e crescere e cambiare ancora.  Anche se ormai giriamo tutte intorno ai quaranta.

Ci siamo aspettate sotto casa della nostra amica, per non salire da sole, un po’ come alle feste del liceo. I bambini li avevamo lasciati a casa, e siamo state con il cocktail in mano e la musica alta, truccate e belle, a chiacchierare. A me, non succedeva da una vita e credo non solo a me.
Siamo andate via stringendo nelle mani il nuovo indirizzo della nostra amica.
Non lo so se, magari un lunedì mattina, ci rivedremo laggiù, vicino al mare, anzichè al barettino di fianco alla scuola.
Ma da quella sera abbiamo fatto un po’ nostro il sogno della nostra amica, e abbiamo imparato che cambiare è ancora possibile. Anche con i bimbi, le famiglie, le responsabilità e gli impegni: possiamo partire o almeno sognare di farlo.
A restare amiche, e non perdersi, neanche quando i nostri sogni, diventando realtà, ci porteranno un po’ più lontane.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.