Mamme fuori moda

No, questa sera non ce la posso fare.

Mi limito a linkare l’articolo di Gianfranco Raffaelli “Niente figli, sono un altruista” apparso su Io Donna.
I commenti sono rimandati ai prossimi giorni.
Devo pensarci su.
E soprattutto dormirci.
Però ci sono rimasta male.
Quando ho aperto questo blog, sembrava che le “blogging mamme” fossero la tendenza del momento.
E adesso, solo tre mesi dopo, scopro che questo è l’anno “dell’orgoglio child free”.
Sono già fuori moda.
Per aggiornarmi cercherò di contattare al più presto una blogger “no kids”.

4 thoughts on “Mamme fuori moda

  1. Non mi piace.. ma per me è normale che lo sia… ho due figli desiderati e fortemente voluti. Sono per la libera scelta … nel senso : rispetto tutte queste persone che decidono d non avere figli , perchè rompono, sporcano ecc, ecc. Credo sia una scelta egocentrica . Oggi si è convinti che far carierà, viaggiare, vestirsi bene … sia fondamentale per viver bene … magari lo è . io per prima ho rimpianti la mia libertà e i miei spazi… ma ora che il periodo critico sta passando perchè crescono questi figli… sono felice di potermi reinventare per loro e con loro. quindi non credo di essere così fuori moda. Poi se mi chiedi che avere un figlio oggi è una scelta egoistica … ti dico di si. Non so che futuro potranno avere i bimbi di oggi , visti i tempi e l'inquinamento di oggi. quindi da questo punto di vista rispetto chi decide che un figlio non è indispensabile per poter vivere bene… non lo condivido.

  2. Che brutto questo articolo. In qualità di blogger single e "no kids" lo trovo di cattivo gusto, altro che di moda. Sebbene nel mio spazio elogi la mia situazione per quello che mi offre, posso dirti che non sempre si tratta di una scelta. A volte capita di non avere una famiglia e allora, come nel mio caso, cerchi di capire soltanto cosa altro c'è nel menu. Perché ognuno possa dire che la propria vita, con o senza figli, ha significato qualcosa. La moda lasciamola alle modelle anoressiche e agli stilisti col lifting. Noi abbiamo cose più serie da fare: dobbiamo vivere!

  3. Ma sì infatti…poi non è che qualunque scelta di vita o situazione abbia bisogno di una bandiera da sventolare, di una "teologia" per cui chi è diverso da te è da guardare dall'alto in basso. Io sono ben contenta di avere un bambino, ma non penso che questa sia per una donna l'unica strada per realizzarsi. E comunque tengo sempre presente che nel menu c'erano anche altre cose!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.