Mamme…che non sbagliano mai?

E’ morto Giovanni Bollea, il padre della moderna neuropsichiatria infantile

e autore di un libro che già dal titolo ci fa riflettere:
“le madri non sbagliano mai”.
L’idea di fondo è quella secondo cui le mamme,
quando si tratta dei loro figli,
devono imparare a fidarsi del proprio istinto,
lasciando da parte quella sensazione di inadeguatezza che tutte noi,
chi più chi meno,
abbiamo provato, almeno ogni tanto.
Non possiamo che essere d’accordo.
Del resto, pensavo oggi durante la mia giornata
“lascia perdere il lavoro e dedicati a te stessa”,
sfogliando il Corriere in un locale fighissimo
e fumando la mia annuale sigaretta
(giuro, una all’anno!),
la sicurezza in se stessi
è una delle (tante) cose importanti che dobbiamo insegnare ai nostri figli.
Io, devo dire, sono stata dotata dalla natura e dai miei genitori (che ringrazio)
di un ego piuttosto ben strutturato,
forse anche troppo.
Ma, superata ormai da un po’ la fase ego-centrica o, peggio, ego-istica,
mi trovo da qualche tempo a vivere la più nobile fase
“mi amo da morire”.
Il che, nella vita, ti dà un grandissimo vantaggio
in qualunque circostanza.
Vorrei che mio figlio imparasse ad amare se stesso:
di lì si passa per arrivare ad essere felici.
E per imparare ad amare gli altri senza riserve.
E, credo, anche per essere amati dagli altri
(ma su questo devo ancora riflettere).
Quindi, care lettrici, amiamoci.
Non permettiamo a nessuno di farci disamorare di noi stesse.
Tanto “le madri non sbagliano mai”,
lo ha detto un luminare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.