MEDUSE, UNIVERSO TRASPARENTE

MEDUSE
L’esposizione, allestita presso l’Università degli Studi di Milano Bicocca (Edificio U6 Piazza dell’Ateneo Nuovo 1)  si struttura come una visita interattiva alla scoperta di questi organismi che hanno iniziato ad abitare i nostri mari circa 600 milioni di anni fa. Come si muovono le meduse? Sono pericolose? Cosa e come mangiano? Quale rapporto intrecciano con l’ecosistema marino e l’ambiente in generale? Non bisogna dimenticare che, come tutti gli esseri viventi, anche le meduse sono preda di altre specie marine. Il loro corpo, costituito per circa il 98% di acqua, contiene all’interno una struttura gelatinosa che consente un migliore galleggiamento. Sulla superficie dei loro tentacoli, utili per l’attacco come per la difesa, sono presenti delle minuscole capsule che si aprono al contatto, rilasciando filamenti urticanti e, talvolta, vere e proprie tossine.
Il percorso si snoda tra diversi acquari con animali viventi, fossili di meduse, quadri, fotografie e riferimenti letterari. La scoperta di questo universo trasparente offre l’opportunità di approfondire tematiche interdisciplinari che spaziano dai possibili utilizzi in campo medico all’ecologia: l’incremento delle meduse è connesso con la diminuzione di predatori naturali, come le tartarughe marine che subiscono gli effetti dell’inquinamento, in particolare la dispersione di sostanze plastiche in mare.
La mostra è aperta fino al 15 dicembre.
Visita libera nei seguenti orari:    
Da lunedì a giovedì h. 8:00 – 20:00
Sabato h. 8:00 – 13:00
Email: comunicazione@unimib.it – Tel. 02.64486554 – attivo il martedì e il giovedì dalle 9:30 alle 12:30

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.