PARCO NORD

PARCO NORD
parco nord
  • parco non recintato, sempre aperto
  • Milano municipio 9, Bresso, Cinisello Balsamo, Cormano, Cusano Milanino, Sesto San Giovanni
  • sito web
  • mappa

6.320.000 m², si estende per 632 ettari tra i quartieri della periferia nord di Milano su parte delle aree che ospitavano gli impianti produttivi della Breda. Con oltre 2 milioni di visitatori all’anno, rappresenta uno degli esempi più riusciti di parco di cintura metropolitana.  Il Teatrino Breda (terminato nel 1994 alle pendici della Montagnetta, che rappresenta un buon esempio di recupero di una struttura industriale dismessa, oggi luogo di aggregazione sociale e culturale), il Monumento al deportato opera dell’Architetto Belgioioso (dedicato a tutti gli operai delle grandi fabbriche di Sesto San Giovanni arrestati dai nazifascisti e deportati nei lager), Villa Manzoni e il suo parco pluricentenario (dimora che fu proprietà di Alessandro Manzoni oggi residenza privata e non visitabile), Villa Torretta (il bene storico più prezioso all’interno del Parco è una delle poche ville signorili del ‘500 interamente affrescata oggi sede di un centro congressi/hotel).  Il “Canale Breda”, che costeggia la parte di pista ciclabile che congiunge il Teatrino al velodromo; sulla riva nord il canale è costeggiato da alberi di robinia e da un piccolo boschetto recentemente piantumato, mentre numerose piante di ninfea e giaggioli palustri adornano la sua superficie, rendendolo un luogo adatto per rane e rospi in primavera e in estate. La “Fontana tonda”, situata in un crocevia all’interno del parco, contiene nel suo centro un isolotto con piante acquatiche e, con il suo getto vaporizzato crea un suggestivo “effetto nebbia”; i “Laghetti di Bresso”, costruiti nel 2002, sono popolati da numerose specie di animali e vegetali e sono in comunicazione tramite un canale costruito ex-novo. I “Laghetti Suzzani”, due specchi d’acqua costruiti nel 1992 e collegati con un canale attraversabile tramite un ponticello di legno. Dal 2005 anche l’asta del Seveso è stata riqualificata attraverso un processo di rinaturalizzazione delle sponde e la costruzione di un itinerario ciclopedonale.

•Orti urbani: 12 aree di orti urbani distribuiti nel parco per più di 450 appezzamenti, attrezzati e regolamentati secondo una strategia di rivitalizzazione delle fasce di parco più vicine alla città, con una precisa filosofia progettuale e gestionale. Un apposito Regolamento degli orti disciplina le modalità di richiesta, di assegnazione e di conduzione dell’orto.
•Area giochi: oltre a 8 differenti aree giochi, nel parco si trovano le “Scacchiere giganti”: due pedane, composte da una serie di piastrelle bianche e nere che ripropongono il gioco degli scacchi; per poter giocare è sufficiente ritirare gli scacchi giganti presso la Cascina Centro Parco dalle 9.30 alle 12 e dalle 14.30 alle 17, lasciando all’operatore o all’addetto di vigilanza la propria carta di identità.
•Correre nel parco: esistono due percorsi podistici, uno da 10.000 metri e uno da 5.000 metri.
•Percorsi vita: a Cinisello Balsamo, accanto alla Grande rotonda, si trova il Percorso Vita, regalato al Parco da una nota compagnia di assicurazioni, è composto da 13 “stazioni di esercizio”, che consigliano allo sportivo come compiere una corretta attività fisica.
•Andare in bicicletta: esistono 5 passerelle ciclopedonali: Clerici, a Sesto San Giovanni; Enrico Fermi per il superamento del viale omonimo; Fulvio Testi, a sud est del parco vicino alla Villa Torretta; Paolo Foglia, a Milano in via Berbera; passerella sulla A4 MI-VE.
•Campo bocce: 8 campi da bocce distribuiti nel parco.
•Campi sportivi: il Parco possiede numerose attrezzature sportive, per lo più a uso libero e gratuito, al servizio dei quartieri contigui: campo e campetto da basket, campo da baseball, campi da calcio. Inoltre è aperto al pubblico un anello per la corsa veloce in bicicletta (“velodromo”) sopra le sponde di un bacino di invaso per le acque di piena del Seveso (aperto tutto l’anno, ingresso 1 €).
•Mostre e manifestazioni: tra maggio e giugno si tiene il Festival della biodiversità, realizzato in concomitanza con la Giornata Europea dei Parchi (24 maggio) e la Giornata Mondiale dell’Ambiente (5 giugno), che propone tre settimane di conferenze e incontri con esperti e scienziati, rassegne teatrali e cinematografiche, visite guidate naturalistiche, mostre fotografiche e didattiche, giochi e laboratori creativi di grande impatto emotivo, assaggi e degustazioni.
•Attività educative: il Parco Nord Milano propone alle classi della scuola dell’infanzia, della scuola primaria e secondaria, un vasto programma di attività didattiche, tra cui il percorso sensoriale, il rilevamento ambientale, la biodiversità.
•Area pic-nic: zona di sosta del pic-nic Binari Breda, situata a 150 metri dall’ingresso di via Clerici, conosciuta anche come “zona binari” per la sua forma particolare (due lunghe panche continue che ricordano per l’appunto il tracciato ferroviario); è utilizzata più per trascorrere il tempo libero che per mangiare
•Chioschi e bar: un chiosco fisso e un pub con musica live in via Enrico Fermi, agriturismo in via Finanzieri d’Italia.
•Area cani: nel parco i cani devono essere condotti al guinzaglio; appositi segnali indicano le aree dove possono essere lasciati liberi, anche se non si configurano come aree riservate ai cani.
•Sicurezza: Presso il parco è in funzione il Servizio Volontario di Vigilanza Ecologica svolto dalle Guardie Ecologiche Volontarie (GEV), che si coordina con il Servizio di Vigilanza del parco (che svolge il ruolo di prevenzione dei fenomeni potenzialmente pericolosi per i fruitori e per l’area protetta), con il personale della Polizia di Stato a cavallo, di stanza alla Cascina Centro Parco e con le altre forze dell’ordine presenti sul territorio
•Parcheggi: 6 parcheggi dedicati tra cui i principali in via Clerici a Sesto San Giovanni e in via T. Turoldo a Cinisello Balsamo (600 posti)
•Noleggio bici: in via di realizzazione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.