Quando l’amore non basta, ma le amiche sì

Finalmente l’altra sera siamo riuscite a organizzare un’uscita tra amiche storiche,
di quelle che ci sono sempre, ma che vedi poco,
o, comunque, molto meno di quello che dovresti.
In questo senso l’amica  neo-mamma gioca un ruolo fondamentale.
Chi è già mamma da un po’ tende ad impigrirsi,
tra marito e bambini e lavoro e casa,
sembra che per un sushi con le amiche di tempo non ne resti.
Invece l’ex amica single, da poco neo-mamma,
nutre ancora, insieme al suo bambino,
l’idea che sia possibile non perdere nessun pezzo,
neanche il sushi con le amiche del liceo;
come la convinzione che sia possibile dare un’alimentazione assolutamente sana tutti i giorni a tutti i pasti ai bambini,
senza mai, e dico mai, fargli mangiare un sugo pronto o un surgelato.
Illusa, direte voi.
Forse, ma comunque preziosa.

E così, seppure alle prese con la neo maternità,
con il rientro al lavoro e tutto il resto,
si prende la briga di organizzare.
Senza domande accademiche del tipo “quando potete?”,
“dove andiamo?”, “a che ora?”
ma, semplicemente, mandando una mail con istruzioni precise e tono perentoreo,
alla quale nessuna, e dico nessuna, avrebbe potuto replicare con un diniego.

E fa bene, perché così ci si vede, finalmente,
e si sentono anche perle di saggezza che noi, mamme un po’ più navigate,
ci siamo perse per strada, come
“l’amore non basta mai”.
No, un momento, in che senso?
L’amore è tutto quello che abbiamo.
Il pragmatismo si è impossessato della neomamma:
l’amore non basta, anzi, è più utile che uno metta le posate nella lavastoviglie o stenda i panni.
Una volta bastava, ora non più.
Adesso che ci sono i figli l’amore deve assumere contorni più concreti.
Tra il TI AMO e il PASSO IO L’ASPIRAPOLVERE,
non c’è paragone.
Le disincantate ed ex romantiche mamme del 2000, non hanno dubbi.
Scelgono la seconda.
E un po’ di tempo per le amiche.

6 thoughts on “Quando l’amore non basta, ma le amiche sì

  1. Mi duole ammetterlo ma è così anche per le mamme un po' più attempate… mio marito che mi aiuta con i piatti e la lavastoviglie non ha prezzo!

  2. Io non sono d'accordo. Si rischia di diventare coinquilini così….per me i ruoli in casa non si devono invertire più di tanto. Io il mio uomo lo voglio vedere in una veste più "maschia" e lui + femminile. Non parlo di "io tarzan e tu jane a lavare/stirare ecc" ma tra una "coccola" e "passo io l'aspirapolvere" io scelgo la prima! Sennò care mie si rischia che: sì avrete il pavimento pulito, ma un'altra si goda le "coccole" del vostro lui! 😉
    Emy

    1. :)! ciao Emy e benvenuta!
      A dir la verità anch'io non sono per un'esagerata inversione di ruoli e non sono mai stata una fanatica delle pulizie. Ma anche vedere mio marito tutt'uno con il divano…no grazie! Credo che, come sempre, la via di mezzo sia la cosa migliore! No?

    2. Arrivata qui per caso!
      Bello il tuo blog…
      Però "Tra il TI AMO e il PASSO IO L'ASPIRAPOLVERE"….io scelgo la prima 😉
      Certo la figura mitologica mezza uomo mezzo divano no!no!no!
      Ciao Ciao
      Emy

    3. Grazie Emy :)! In effetti diciamo che forse ho estremizzato un po' 😉
      Di figure mitologiche del genere però ce ne sono fin troppe!!!!
      A presto!
      G

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.