Riciclo le uova di Pasqua: la torta al cioccolato.

Le ricette sono di Olivia Chierighini, giornalista e food expert che potete leggere su OliviaQuantoBasta oppure seguire su Facebook OliviaQuantoBasta 

000

Parlando in generale, l’idea che la cioccolata presente in casa sia troppa per me è un’assurdità. Così com’è un’assurdità mettere la data di scadenza sul fondo di un uovo di cioccolato: è già un miracolo se dura fino alla fine del Lunedì dell’Angelo. La cioccolata si mangia se è buona, se non è buona si lincia il produttore. Poi però, può capitare che ci sia cioccolata così-così, che sia sovrabbondante a causa delle uova e degli ovetti di Pasqua – non sempre di primissima qualità ma simpaticamente donati ai bambini – e allora cosa si fa?

00

Di buttarla non se ne parla ma nemmeno di usarla per dolci al cioccolato che richiedono una cioccolata “garantita”, quindi si riutilizza per dessert che non soffrono troppo.

Non avevo voglia di fare il classico salame di cioccolato e quindi ho ripiegato su una torta al cioccolato con una crema montata al burro e cioccolato di copertura.

Cominciamo dalla torta al cioccolato:

  • Accendi il forno a 180°C.
  • Sciogli a bagnomaria o nel microonde 80 g di burro con 200 g di cioccolato preferibilmente fondente. Quando è sciolto, aggiungi a filo 50 g di latte appena tiepido e metti da parte.
  • Lavora 100 g di zucchero con 4 uova medie fino ad ottenere una crema chiara e spumosa a cui aggiungerai il composto di burro e cioccolato e, di seguito, 110 g di farina setacciata con un cucchiaino di lievito.
  • Versa il composto in una tortiera – hai ancora bisogno di sapere che le tortiere si imburrano e infarinano se non le rivesti con carta da forno? – e fai cuocere nel forno già caldo per 35 minuti.

Mentre la torta cuoce, prepara la crema di copertura:

  • Sciogli a bagnomaria 150 g di cioccolato fondente e, quando è fuso, aggiungi 150 g di burro tagliato a cubetti (il burro deve essere a circa 20°C, quindi alla cosiddetta temperatura ambiente) e due cucchiai prelevati da 100 g di zucchero a velo.
  • Comincia a lavorare con le fruste elettriche e aggiungi  tutto lo zucchero rimanente – un cucchiaio per volta – e un cucchiaino d’estratto di vaniglia.

Quando la torta sarà fredda e la crema pronta, spatola la copertura con molta generosità.

Olivia Chierighini   

000

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.