Un tempo per tutto

 

Batticuore, farfalle nello stomaco, amour fou.
Chiamatela come volete, ma quella cosa lì, a me, qualche volta manca.
Sono immatura, avete ragione, ma quello dell’immaturità è un lusso che, di tanto in tanto, mi concedo.
E comunque, ammettetelo, care mamme dalla testa ben piantata sulle spalle,
qualche volta, l’innamoramento allo stato puro lo rimpiangete anche voi.
L’altro giorno ho detto a mio marito che sarebbe bello, in quel senso, tornare indietro.
Al primo appuntamento.
Io, lui e l’emozione di conoscersi.
Il non sapere cosa succederà dopo.
Al mio monologo di mezz’ora, come sempre, inesorabile, è seguito il saggio commento di mio marito:
“Giuli, c’è un tempo per tutto”.
(sei parole, anzi sette se contiamo che “c’è” vale due).
Ok. Messaggio ricevuto.
Ieri sera ero in cucina che mettevo su un po’ di zucchine
(che così il bambino si mette a posto il pancino)
mio marito mi ha detto:
“Giuuuuuuuliiiii, devo andare a basket domani,
ma questa spalla mi fa ancora malissimo…”.
“C’è un tempo per tutto, tesoro”,
gli ho detto mentre lavavo il tagliere.
Ma temo che le mie parole siano state coperte dal fischio della pentola a pressione.

4 thoughts on “Un tempo per tutto

  1. hahaha… sei un mito!
    Però, dai, anche l'avventura di una vita insieme ha i suoi pro (ultimamente è una fissazione questa dei pro e contro ;)). Magari può sembrare meno eccitante. Ma di certo è più duratura!

  2. Ah gli uomini! quando si tratta di mogli c'è un tempo per tutto, quando si tratta di amanti è sempre tempo di amour fou…
    Meditate gente, meditate… 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.