Viaggiare con i bambini: la salute prima di tutto

viaggiare bambini salute

Viaggiare con i bambini è bellissimo ma è sempre importante fare attenzione alla salute.

Sono sempre di più i bambini che viaggiano: ogni anno 1, 9 milioni di bambini nel mondo si mettono in viaggio con le loro famiglie per raggiungere località all’estero, spesso anche molto lontane da casa.

La Società Italiana di Pediatria, che lo scorso anno ha organizzato un congresso proprio sul tema del viaggiare con i bambini con attenzione alla salute. La Sip sottolinea come sia importante viaggiare con consapevolezza, in modo da prevenire rischi inutile per la salute dei più piccoli. Per questo ha redatto una guida in 10 punti.

Se si decide di fare viaggi particolarmente avventurosi o in paesi esotici
in cui sono endemiche alcune malattie non più presenti da noi, o con un neonato o se si è in gravidanza, è bene rivolgersi con un mese/un mese e mezzo di anticipo al pediatra e ai centri specializzati in medicina dei viaggi, in cui ci possano consigliare le eventuali vaccinazioni necessarie.

In valigia non dobbiamo dimenticare medicine presidi di uso comune che potremmo non trovare nel paese di destinazione, come soluzioni disinfettanti in caso di tagli e gel disinfettante per le mani, visto che non sempre è possibile lavarsi bene le mani quando si è in giro. Antipiretici e antidolorifici, pomate cortisoniche per le punture di insetti, prodotti antizanzare, creme solari ad alta protezione, soluzioni reidratanti orali per prevenire la disidratazione in caso di diarrea (frequente in alcune destinazioni) e poi naturalmente le medicine che eventualmente il bambino prende abitualmente in quantità sufficiente per la durata del viaggio più un 10% in caso di imprevisti. Da valutare con il pediatra se non possa servire anche un antibiotico ad ampio spettro in caso di emergenza.

Nessun problema a viaggiare in aereo con i bambini, a meno che non abbiano in atto malattie infettive acute, malattie respiratorie croniche severe o non abbiano meno di 48 ore di vita. Normalmente anche il jet leg è sopportato meglio dai bambini che dagli adulti.

Se si va in montagna, è bene raggiungere le quote particolarmente elevate (sopra i 2500 metri) in modo graduale, per evitare problemi e naturalmente proteggere il piccolo dal sole con crema e cappellino.

Una delle patologie più frequenti dei viaggiatori, soprattutto in alcune aree come Asia, Medio Oriente, Africa, Messico e America Centro-Meridionale, è la cosiddetta diarrea del viaggiatore, che va prevenuta con attenzione per evitare la disidratazione. Per prevenirla è bene bere acqua solo da bottigliette sigillate, evitare l’uso di ghiaccio nelle bevande, bere latte solo bollito o pastorizzato, evitare di mangiare verdura cruda o frutta non sbucciata, evitare piatti con uova non cotte, gelati, dolci cremosi, budini e i succhi di frutta preparati artigianalmente, non lavarsi i denti con acqua potenzialmente infetta.

In caso di bagni in mare, prestare sempre attenzione ai bambini e, soprattutto nei paesi tropicali, fare attenzione agli animali potenzialmente pericolosi. Per cosa fare in caso di contatto con una medusa, in caso di
contatto con animali con spine velenose, in caso di morsi di animali e per prevenire le punture di zanzara vai al post dedicato.

Le acque dolci, invece, andrebbero evitate perchè possono veicolare numerose infezioni e infestazioni parassitarie.

Quando si rientra da paesi ad alta endemia è bene far fare al bambino una visita di controllo e comunque consultare sempre il pediatra in caso di sintomi quali febbre, diarrea persistente, vomito, ittero, sintomi urinari, manifestazioni cutanee.

______________________________________________________________________________

Leggi anche Viaggiare con i bambini: quali documenti servono?

Leggi anche Viaggiare con un neonato.

Per etichettare il bagaglio vostro e dei più piccoli, potete acquistare le bellissime etichette di Ludilabel, partner di Mamme a Milano. Per il codice sconto riservato ai possessori di MaM Card da Ludilabel vai alla scheda completa.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.