Cinnamon Rolls veloci dell’amica americana

Le ricette sono di Olivia Chierighini, giornalista e food expert che potete leggere su OliviaQuantoBasta oppure seguire su Facebook OliviaQuantoBasta 

Quando ero al liceo, una delle mie migliori amiche era una ragazzina americana a cui devo dare il merito di avermi introdotta alla precoce conoscienza di un pezzo fondamentale dell’abbigliamento femminile, a quei tempi totalmente sconosciuto in Italia: il reggiseno sportivo allacciato sul davanti che non sembrasse una camicia di forza. Victoria’s Secret doveva ancora essere conosciuta worldwide e l’unica alternativa per avere qualcosa di decente da adolescenti era rivolgersi a marchi francesi meno tristi della Roberta che andava in vespa con il lato b di Michelle Hunziker.

Un altro motivo per cui la ricordo – a parte l’invidia per avere un mucchio di sorelle bellissime e molto in gamba – è avermi insegnato a fare i cinnamon rolls veloci.

Ora, se vuoi seguire la ricetta per cui ci vuole pazienza ma dal risultato perfettamente canonico, guarda quella di Vanilla Bakery; se, invece, vuoi vedere come facevamo merenda con dei dolcetti golosi, appena sfornati, pronti in 40 minuti al massimo, segui questa ricetta semplice e totalmente americana.

Consiglio i “quick cinnamon rolls” a tutti i ragazzini alle prime armi, alle amiche in crisi glicemica e a chi non ha voglia di aspettare lunghe lievitazioni o affrontare impasti più complessi. Naturalmente il risultato non è uguale a causa della lievitazione breve: questi panini dolci si devono mangiare subitotiepidi, perchè il giorno dopo non saranno più così soffici, anche se si conservano in un sacchetto. Sono perfetti proprio per una merenda di cui non rimarranno nemmeno le briciole.

COSA SERVE (per fare felici 4 ragazzini)

Per la pasta: 2 cups di farina autolievitante, 2/3 di cup di latticello, un pizzico di sale, un pizzico di vanillina, un cucchiaio di burro fuso, 2 cucchiai di zucchero. Per la pasta con misure e ingredienti a noi più familiari: sostituisci il latticello con 60 g di latte, 60 g di yogurt e un cucchiaino di succo di limone; al posto della farina autolievitante usa 230 g di farina setacciata con mezza bustina di lievito per dolci.

Per il ripieno: 8 cucchiai circa di zucchero di canna, cannella a volontà, una manciata di uvetta ammollata, una quantità a caso di noci e mandorle tritate grossolanamente (noi ci mettevamo anche delle ciliegine candite perchè il colore era fantastico), circa 8 cucchiai di burro fuso freddo.

COME FARE

  • Se devi fare il latticello perché non ce l’hai, mescola latte yogurt e limone e metti da parte a temperatura ambiente per 15 minuti.
  • Scalda il forno a 180°C e prepara una placca coperta di carta forno.
  • Prepara la pasta velocemente – senza lavorarla molto – e mettila da parte mentre pesi e prepari gli ingredienti del ripieno.
  • Stendi la pasta in un rettangolo. Lascia un lato lungo libero per agevolare la chiusura del rotolo e cospargi il resto di zucchero, cannella e trito di frutta secca, poi irrora tutto con il burro fuso freddo.
  • Arrotola, chiudi bene il bordo facendo una leggera pressione e compattando il tutto.
  • Taglia a fette spesse circa 2 dita e metti le girelle sulla placca, abbastanza vicine. Se vuoi, spennella la superficie con un po’ di latte freddo.
  • Fai cuocere per 20 minuti.

Olivia Chierighini 

0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.