fratelli

Litigi tra fratelli: come comportarsi

I fratelli, si sa, litigano spesso. Anche quelli molto legati. Per i genitori non è facile gestire i litigi tra fratelli e spesso si vorrebbe avere la strategia giusta per farli smettere.

Vediamo cosa ci consiglia Heather Turgeon, psocoterapeuta americana e coautrice con Julie Wright, del libro “Now Say This: The Right Words to Solve Every Parenting Dilemma.”

Il conflitto tra fratelli è assolutamente normale, anche perchè la famiglia è il primo terreno di prova per le dinamiche sociali.

Non spetta quindi a noi genitori risolvere per forza i conflitti e i litigi tra fratelli, che hanno anche bisogno di imparare a gestirseli da soli. Non dobbiamo diventare arbitri o giudici, decidere chi ha ragione e chi torto. Meglio quindi porsi nella posizione di osservatore, descrivendo quello che si vede senza giudicare o prendere una posizione a favore di uno o dell’altro.

Provare insomma ad essere neutrale, ripetendo il racconto e le giustificazioni di uno e dell’altro per lasciarli poi lavorare sulla ricerca di una soluzione tutta loro.

Spesso ci si ritrova ad insistere sul fatto che i fratelli siano gentili l’uno con l’altro, ma non dimentichiamo che anche i fratelli che si vogliono molto bene, possono ritrovarsi a litigare spesso. E non è positivo che si sentano sempre e comunque obbligati a reprimere i sentimenti negativi, di rabbia o frustrazione.

Cerchiamo anche di non dimenticare che di solito i comportamenti e le parole dei bambini nascondono anche dell’altro. Un fratello magari spinge l’altro non solo per essere cattivo, ma perché è arrabbiato, sta mettendo alla prova i limiti, è stato spinto a scuola, è stanco, è eccessivamente stimolato, sta cercando di attirare l’attenzione… Insomma, anche di fronte ai litigi tra fratelli è sempre importante guardare più a fondo.

Ancora una volta insomma il dialogo, l’ascolto, l’empatia, insieme ai necessari limiti, sembrano essere la chiave per gestire il conflitto tra fratelli.

Inutile dire che spesso è facile perdere la pazienza e non sempre si riesce ad applicare questi ottimi consigli!

Per altri post su questi temi vai alla nostra rubrica dedicata ai Genitori.