Riapertura scuole in Lombardia: le nuove regole dal 7 aprile

riapertura-scuole-lombardia

Domani 7 aprile 2021 scatta la riapertura scuole Lombardia anche se la regione è ancora in zona rossa. Via libera dal Consiglio di Stato alla riapertura di nidi, materne, primarie e prima media. Per alunni di seconda, terza media e delle superiori si prosegue con la DaD.

Rientrano in classe educatori ed insegnanti che sono stati vaccinati ed i bambini con le regole: obbligo di mascherina anche sotto i 12 anni, igienizzazione e distanziamento. 

Nuove indicazioni anti contagio sono state stabilite dalla Regione Lombardia ed inviate dall’Ats a tutti i dirigenti scolastici.

Riapertura scuole Lombardia: le nuove regole

Chi sono i contatti stretti

Per la ricerca dei contatti stretti si considerano le persone che hanno avuto contatti con il positivo si considerano i due giorni precedenti il tampone o l’inizio dei sintomi della persona contagiata. Se il positivo è contagiato da una variante del virus si andrà a ritroso di 14 giorni nella ricerca dei contatti.

Cosa fare in caso di positività

Se un alunno è positivo nelle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado tutti i suoi compagni sono considerati contatti stretti. I docenti che hanno rispettato le misure anti Covid vengono sottoposti a un tampone molecolare e continuano a lavorare, fino a eventuale positività riscontrata. Nei nidi e nelle scuole dell’infanzia al manifestarsi di casi positivi è prevista la quarantena dei bambini e degli educatori della bolla.

Se un docente è positivo, i suoi alunni sono considerati contatti stretti. Se si verifica un secondo caso tra i docenti delle stesse classi dell’insegnante positivo tutti i colleghi docenti della classe sono identificati come contatti stretti e devono entrare in quarantena.

La durata della quarantena e il rientro in classe

La Regione Lombardia ha ridefinito i termini della riammissione in comunità: gli alunni risultati positivi tornano in classe una volta guariti, se effettuano il tampone sarà necessaria l’attestazione del medico, senza tampone non servirà nessuna attestazione del medico. I contatti stretti rientrano a scuola dopo 14 giorni, se non hanno sintomi, e non più solo 10 come in precedenza, nemmeno con tampone dall’esito negativo.

Il passaggio alla Dad

Ats Lombardia prevede che nelle scuole dove nel 30 per cento delle classi sia presente almeno un caso Covid si valuti il passaggio alla DaD per tutti gli alunni ed uno screening di massa. Nelle scuole dove il 50 per cento delle classi abbia almeno un contagiato, si passa alla DaD e alla quarantena per tutti, alunni e docenti. Anche in questo caso Ats può valutare uno screening completo, che però non sostituisce il tampone di fine quarantena.

vedi anche

Bambini con sintomi Covid: cosa fare e i Punti Tampone

Coronavirus – Ultimi provvedimenti Regione Lombardia