Bonus Bebé 2021

bonus bebè

Che cosa è il bonus bebè 2021?

Il bonus bebè è un contributo economico erogato dall’Inps per aiutare le famiglie che abbiano avuto un bambino nuovo nato, adottato o affidato dal 1° gennaio 2021 al 31 dicembre 2021.

E’ stato confermato dal testo della Legge di Bilancio 2021 un sussidio mensile da 80 a 160 euro calcolato in base alla condizione economica, e fa parte di un pacchetto a sostegno della famiglia che prevede oltre alla conferma del Bonus Bebè anche l’estensione del congedo di paternità, risorse destinate al rientro al lavoro dopo il parto, un un fondo per caregiver e l’assegno unico per i figli.

A chi spetta e a quanto ammonta il bonus bebè 2021?

Il bonus bebè andrà a tutti i bambini nati o adottati nel 2021.

Le famiglie che hanno un reddito Isee fino a 7 mila euro avranno 160 euro al mese, quelle che hanno un Isee tra 7 e 40 mila euro riceveranno 120 euro al mese, mentre le altre potranno contare su un assegno mensile di 80 euro.

L’assegno sarà erogato per dodici mesi per ciascun figlio e salirà del 20% per un eventuale secondo bebè, per cui le famiglie possono beneficiare di un bonus per il secondo figlio pari a 96 euro al mese con un reddito tra 7 mila e 25 mila euro, fino a 192 euro per i redditi più bassi.

Il bonus bebè secondo figlio è previsto in queste misure: 96 euro al mese per chi ha un reddito sopra i 40 mila euro; da 104 euro al mese per chi ha un reddito tra i 7 mila e i 40 mila euro; da 192 euro al mese per chi ha un reddito inferiore a 7 mila euro.

Come si richiede il bonus bebè 2021?

Possono richiedere il bonus bebè 2021 tutte le famiglie a prescindere dal reddito, anche chi ha un reddito superiore a 25.000 euro, precedente soglia per il riconoscimento del bonus.

La domanda può essere presentata dal genitore, anche affidatario in possesso dei requisiti, entro 90 giorni dalla nascita oppure dalla data di ingresso del minore nel nucleo familiare. Deve essere trasmessa in via telematica, una sola volta per ciascun figlio nato o adottato o in affidamento preadottivo.

È possibile trasmettere la domanda autonomamente per via telematica sul sito INPS se si è in possesso del PIN dispositivo INPS, se no è possibile rivolgersi al patronato/CAF o chiamare il contact center dell’INPS.


Leggi anche bonus mamma domani, il bonus asilo nido