Clafoutis alle ciliegie: il gustoso dolce francese

clafoutis alle ciliegie

Finalmente è arrivata la stagione delle ciliegie. Buonissime da mangiare così come sono, si prestano anche per diverse preparazioni: la più classica e anche la più facile, è il clafoutis alle ciliegie francese. Un dolce veloce da fare, morbido, da gustare con il cucchiaio.

Come prarapare il clafoutis alle ciliegie

Per prima cosa bisogna snocciolare le ciliegie (ottimo se si ha l’apposito attrezzino, se no va bene anche dividerle a metà e snocciolarle). Le ciliegie vanno poi messe sul fondo di una teglia imburrata. 

La pastella si prepara più o meno come quella delle crêpes, per 6 persone:

  • 2 uova,
  • 350 ciliegie,
  • 50 grammi di zucchero,
  • 50 grammi di farina,
  • una bustina di vanillina,
  • 50 ml di latte,
  • 50 ml di panna liquida,
  • 1 cucchiaio di liquore se volete (io ne uso uno all’arancia ma spesso lo faccio anche senza),
  • buccia grattugiata di un limone,
  • zucchero a velo.

Prima di tutto montare con le fruste le uova con lo zucchero, la vaniglia e la buccia grattugiata del limone.

Aggiungere la panna, il latte (e il liquore se si vuole). Aggiungere la farina mescolando sempre a velocità bassa con fruste elettriche.

La pastella è una parte cruciale di questo dessert. Deve avere una consistenza piuttosto densa, simile a una miscela di sformati. Dovrebbe finire leggero e traballante – abbastanza spesso da sospendere le ciliegie.

Gli agenti lievitanti, come il lievito in polvere, non sono usati in questa ricetta poiché le uova sbattute forniscono abbastanza sospensione ariosa da sole.

Questa ricetta usa il burro, che può essere rosolato per primo per fare una beurre noisette. Questo burro marrone aggiunge una profondità di sapore di nocciola che è sottile, ma vale la pena se hai tempo.

Versare sulle ciliegie l’impasto liquido e cuocere a 180° in forno statico ben caldo, nella parte centrale per circa 40 minuti.

Il Clafoutis alle ciliegie deve avere sulla superficie una crosticina caramellata. Va poi guarnito con lo zucchero al velo.

Invece della teglia si possono fare anche delle monoporzioni di clafoutis alle ciliegie, che fanno sempre un figurone. Per scegliere la dimensione corretta segui questa regola: dovrebbe essere abbastanza grande da consentire un singolo strato di ciliegie sul fondo del piatto. Una volta cotto, servire le fette in una ciotola o in un piatto.

É molto buono tiepido, ma si può mangiare anche freddo e conservare in frigo coperto per un paio di giorni. Per i più golosi è buonissimo con una pallina di gelato alla vaniglia.


Guarda le ricette di MaM Magazine nella rubrica Cuisine

Vedi i ricettari suggeriti da noi