Dal Dantedì alla DanteWeek

DanteWeek fondazione Grossman

Cosa organizzare per l’edizione del 2021 del Dantedì? La DanteWeek: un’edizione particolare e straordinaria per molti aspetti dalla ricorrenza del settecentesimo anniversario della morte del Sommo Poeta al contesto attuale che vede tutte le scuole in DAD.

Per questo le professoresse di letteratura italiana dei licei classico e scientifico della Fondazione Grossman hanno pensato di lanciare una sfida, oggi si direbbe una challenge, ai propri alunni: realizzare dei video di pochi minuti per far emergere come il Dante che incontriamo in classe intercetti le nostre vite.

Per aiutarli in questa strana e complicata sfida hanno proposto loro tre domande da cui partire:

  1. cosa mi ha detto Dante?
  2. quando me lo ha detto, ossia a partire da quale testo/verso/parola/terzina/immagine?
  3. perché mi ha colpito? e/o che domanda mi ha fatto sorgere?

La partecipazione è stata tale che per la Fondazione Grossman il Dantedì si è trasformato in una DanteWeek. Sette giorni di contenuti video che saranno visibili a questo link sul sito e sui social della Fondazione Grossman in cui i ragazzi raccontano la loro relazione con Dante che dopo 700 anni riesce ancora a parlare a tutti noi e ai nostri giovani. Oggi il primo video di introduzione all’evento realizzato dalla professoressa Daniela Muzio, docente di letteratura italiana.

Gli appuntamenti della DanteWeek Fondazione Grossman

25 marzo ore 10:00
Come Dante ci insegna a conoscere noi stessi

26 marzo ore 10:00
Come il metodo di studio aiuta a comprendere Dante

27 marzo ore 10:00
Come Dante ci fa sorgere grandi domande

28 marzo ore 10:00
Come Dante ci fa accorgere del bisogno di un maestro

29 marzo ore 10:00
Come Dante ci parla attraverso immagini e simboli

30 marzo ore 10:00
Come Dante ci fa accorgere di ciò che desideriamo

31 marzo ore 10:00
Come Dante ci accompagna verso l’università

1 aprile ore 10:00
Come Dante rende viva l’ora di lezione 

Sono aperte le iscrizioni all’anno scolastico 21/22 alle scuole della Fondazione Grossman