IL MIO CUORE DI CARTONE

il mio cuore di cartone

Il mio cuore di cartone è il titolo di un libro che è arrivato a me attraverso una serie di fili che ogni tanto, per caso, per fatalità o per destino, si riannodano misteriosamente.

Ho conosciuto l’autrice, Jasna, diversi anni fa, quando aspettavo il mio secondo bambino e ancora non sapevo che sarebbe nato con grande anticipo. Insomma, quando avevo ancora addosso quella spensieratezza che non ho poi più ritrovato. L’ho conosciuta nel mio “prima”, e poi l’ho ritrovata nel  mio “dopo”.

Quando ho letto Il mio cuore di cartone ho intuito che dietro a questa storia semplice, che parla di tre ragazzi che si ritrovano nel Parco delle Basiliche a Milano sotto ad un albero al quale è appeso un cuore di cartone verde e parlano tra loro e con l’albero stesso di amore, di coraggio e di speranza, ho subito intuito che c’era dietro una qualche storia speciale, che si intuisce tra le pagine.

E in effetti Jasna mi ha raccontato, inviandomi dei lunghi messaggi vocali, dell’incontro con una persona che l’ha portata a riflettere sulla vita e sul proprio modo di essere madre. Un incontro con una persona e con una storia che non viene raccontata da lei e che naturalmente non racconterò io qui, ma che percorre silenzionsamente tutte le pagine e i bellissimi disegni.

Che Jasna sapesse disegnare così non lo sapevo e, mi ha detto, non lo sapeva neanche lei. In matita, pastello, acquarello e china, colorati e onirici, si sposano perfettamente con il testo.

E penso che nessuno sfuggirà alla tentazione di correre al Parco delle Basiliche per scoprire se l’albero con il cuore di cartone verde esiste davvero…

www.facebook.com/ilmiocuoredicartone
ilmiocuoredicartone@gmail.com
jasnapage.blogspot.com

4 thoughts on “IL MIO CUORE DI CARTONE

  1. È un percorso lungo e tortuoso quello di trovare se stessi e le ragioni (mai ce n’è una sola) per cui siamo qui.
    L’amicizia, la fiducia, la condivisione,la compassione mi uniscono a Jasna in un silenzioso cuore sempre verde!

    1. Ciao Cristina
      Il silenzioso cuore sempreverde , bisogna farlo parlare.
      La vita ci riserva il bene e il male, come dico nel libro bisogna imparare a farli coesistere.
      In questi anni ho capito quanto importante sia lavorare su noi stessi, sulle nostre fragilità, sui bisogni che abbiamo e a cui dobbiamo far fronte soprattutto quando incorriamo qualcuno che ci accoglie per ciò che siamo.
      Solo qui si scopre l’importanza dell’amicizia, dell’amore e della fiducia.
      A volte ci dimentichiamo che sono dentro di noi e tiriamo su muri che ci rendono ciechi.
      grazie di cuore. J

  2. Proprio una bella recensione che Jasna si merita non solo come scrittrice, disegnatrice e mamma, ma come persona ricca di umanità, la prima che ho conosciuto anch’io come blogger e mi ha aiutato a superare molte difficoltà della vita

    1. Grazie Luigina,
      è bello vederti commentare anche qui. Non credo di avere meriti per averti aiutata a superare tanti momenti difficili della tua vita, credo solo di comprendere e accogliere.
      Tu sei speciale sei una fabbricatrice di sogni vivente… e se qualcun altro accoglierà per se questa storia che io sento tanto mia… avremo vinto in due. grazie J

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.