il design spiegato ai bambini

Il design spiegato ai bambini

Il design spiegato ai bambini è un libro di Mario Bellini uscito per Bompiani.

Illustratore:E. Pittis Editore: Bompiani Collana: Ragazzi Anno edizione: novembre 2018 Pagine: 32 p.

«A tutti piace l’idea di disegnare il mondo. Basta guardarsi intorno e le idee sono lì appese, come mele su un albero. Bisogna solo allungarsi e staccarle, e prenderle. Lo faccio anch’io ogni tanto. Prova anche tu.»

Il Fuorisalone a Milano coinvolge tutti, ma proprio tutti. Anche le famiglie e i bambini ne sono protagonisti. Li vediamo non solo nei momenti e nei laboratori dedicati a loro, ma anche entusiasti davanti alle installazioni che si trovano nei luoghi piú affascinanti della città. Ma che come si fa a spiegare a un bambino che cosa è esattamente il design? E come nasce un oggetto di design?

A darci una mano ci pensa Mario Bellini, grande architetto e designer, un questo libro uscito poco tempo fa per Bompiani, pensato per i bambini dai 10 anni in su.

È un viaggio, accompagnato da disegni, foto e illustrazioni, nel mondo degli oggetti che ogni giorno tutti noi, bambini compresi, usiamo, senza soffermarci troppo a guardarli per coglierne la bellezza e l’idea che c’è dietro.

Lampade, sedie, divani, letti, rubinetti… perchè, dice l’autore, il design è proprio questo: “è il disegno di tutte le cose che ci circondano dentro i nostri cassetti, i nostri armadi, le nostre stanze, le nostre case e nelle nostre città”.

In fondo, nessuno meglio dei bambini può capire che cosa è il design, anzi, è dalla propria infanzia che Bellini parte, quando, ad appena otto anni, costruì la sua prima casa in miniatura. La capacità di guardare agli oggetti più banali con stupore e di trovare ispirazione in cose apparentemente ordinarie, che non sembrano prestarsi ad essere “belle”, appartiene ai più piccoli.

Del resto, troppo spesso gli adulti, spiega con ironia Bellini, si perdono nel volere definire il design, perchè fino in fondo non lo sanno neanche loro: “I mobili, le forchette, le sedie, le case si fanno da quando l’uomo esiste. Ma oggi è invalso questo modo di dire di design. Questa è una forchetta di design, questo è un bicchiere di design. Io lascio dire, poi chiedo: Dimmi brevemente come si distingue una caffettiera di design da una normale. Tutti si perdono in un gomitolo di contraddizioni sempre più contorte, finché troncano dicendo vabbè hai capito”. Lo faccio anche con le commesse, chiedo sempre perché un macinapepe è di design e mi diverto un mondo!”

Per altri libri dedicati ai bambini o alla genitorialità vai alle nostre rubriche Genitori e Figli.