Vai al contenuto

Mio figlio ha difficoltà scolastiche: quando intervenire con le ripetizioni?

quando intervenire con le ripetizioni

Sono molto numerosi i casi di bambini e ragazzi che incontrano difficoltà lungo il loro percorso scolastico e questo è fonte di comprensibile preoccupazione nei genitori che spesso non riescono a spiegarsi perché il proprio figlio stia incontrando ostacoli imprevisti nel proprio percorso di studi.

Se anche in molti casi si tratta di problematiche facilmente risolvibili, l’importante è non sottovalutare mai il problema; a prescindere dalle cause, infatti, intervenire quando la situazione è difficile da recuperare potrebbe portare a dover fronteggiare debiti formativi o addirittura alla ripetizione dell’anno scolastico. 

Perché i ragazzi hanno difficoltà scolastiche?

Le motivazioni alla base di problemi scolastici possono essere le più diverse e più o meno gravi; tralasciando casi di maggiore gravità, che meriterebbero trattazioni a parte, possiamo concentrarci sulle problematiche più facilmente risolvibili.

Molti ragazzi, per esempio, sperimentano difficoltà nell’anno del “salto” dalle elementari alle scuole medie o in quello del passaggio dalle medie alle superiori (il caso forse più frequente); sempre riguardo alle scuole superiori, il passaggio dalla seconda alla terza classe è sovente causa di difficoltà perché nel corso del terzo anno, in diversi istituti, entrano a far parte del programma materie più specifiche con le quali non ci si è mai cimentati.

In altri casi le difficoltà sono da ricercarsi in problemi di ambientamento; non sempre e non subito ci si trova a proprio agio con i nuovi compagni o con alcuni insegnanti e questo può creare alcune difficoltà, specialmente nei ragazzi più sensibili ai cambiamenti. Un problema che interessa spesso anche ragazzi che non avevamo mai sperimentato difficoltà scolastiche in precedenza è l’errato metodo di studio; man mano che si prosegue nel proprio percorso scolastico le richieste prestazionali si fanno più complesse e i risultati possono risultare deludenti o comunque inferiori alle aspettative.

Difficoltà scolastiche: quando intervenire con le ripetizioni?

Come già accennato, quando il genitore si rende conto, dai risultati dei compiti, dai colloqui con gli insegnanti e/o dalle votazioni raggiunte alla fine del primo quadrimestre, che il proprio figlio sta sperimentando alcune difficoltà, è necessario intervenire prontamente; è fondamentale innanzitutto confrontarsi con il ragazzo in modo aperto e franco cercando di capire quali siano le motivazioni alla base dei deludenti risultati.

Una volta chiariti tutti gli aspetti che hanno portato alla criticità, si potrà intervenire in modo adeguato ponendo rimedio alla situazione. Molte volte è sufficiente un piccolo aiuto da parte di un insegnante esterno per sistemare la situazione; in molte zone ci sono seri servizi di ripetizioni che si avvalgono di personale esperto e altamente qualificato; per esempio, si possono richiedere lezioni private a Milano così come in altre grandi città. Fondamentale è sempre rivolgersi a professionisti seri e non a insegnanti “improvvisati”. Per questo motivo, è meglio scegliere chi già insegna da anni nel sistema delle scuole, e ha visto il problema dalla prospettiva opposta (non quella di tutor privato, ma quella di docente di classe).

Lezioni private: servono solo in caso di difficoltà?

Molto spesso si ha l’idea che le ripetizioni servano solo in caso di difficoltà scolastiche; in realtà, le lezioni private possono rappresentare un valido aiuto anche per quegli studenti che non stanno sperimentando difficoltà a scuola; possono infatti essere un notevole supporto a tutti quei ragazzi che vogliono approfondire con serietà uno o più argomenti, sia per loro soddisfazione personale, sia per ottenere ottimi voti alla maturità, sia per prepararsi meglio a un eventuale futuro percorso in determinate facoltà universitarie; nella scuola dell’obbligo, infatti, alcune materie sono trattate in maniera generica e per chi ha intenzione di proseguire il proprio percorso scolastico è necessario ampliare maggiormente le proprie conoscenze.

Come trovare il (o la) miglior docente? sul web esistono piattaforme con docenti recensiti: potremo ispirarci all’esperienza di chi ci ha preceduto, per scegliere l’insegnante che fa al caso nostro, e che meglio si adatta alle esigenze nostre o di nostro figlio o figlia. Tra l’altro, è qualcosa che si può fare comodamente da casa, sia se poi si desidera fare lezioni in presenza, sia se la scelta andrà su un percorso di ripetizioni e lezioni private online.


Su Redooc piattaforma di didattica digitale dalla scuola dell’Infanzia all’Università con il codice MAMCARD hai uno sconto del 50% sui prezzi online, anche se già scontati, dei prodotti Premium Primaria, Medie, Superiori (no editori terzi).

Ricevi la nostra Newsletter

è semplice e gratuito, compila il form e controlla la tua posta
riceverai la newsletter per essere sempre aggiornata sulle attività
sulle notizie per le famiglie e le promozioni riservate.


Controlla lo SPAM se non ricevi la carta o la newsletter, aggiungi info@mammeamilano.com ai contatti desiderati.

Partecipa alla nostra Community

© 2008-2023  Mamme a Milano di Valentina Bianchetti P.IVA 02699450132   |   Privacy Policy