I vincitori di Straordinario quotidiano concorso fotografico per studenti di terza media

Straordinario quotidiano_Maria Chiara Bertani

Straordinario quotidiano, un nuovo sguardo sulle solite cose è il concorso fotografico ideato dalla Fondazione Vasilij Grossman cui hanno aderito altre 13 scuole lombarde, dedicato agli alunni di terza media.

“Il mistero non è al di là della presenza delle cose, ma tutto custodito da quella presenza”

Massimo Recalcati

Questa la frase scelta dalla Fondazione Grossman per lanciare ai suoi studenti di terza medie un concorso fotografico dal titolo “Straordinario quotidiano”.

Un concorso che si è rivelato per i ragazzi una sfida nata dal desiderio che questi strani giorni possano essere vissuti come un’opportunità. Una reale opportunità di conoscenza sperimentata mediante l’osservazione e la restituzione di una parte di realtà attraverso le tecniche specifiche del linguaggio fotografico.

Gli studenti ragazzi hanno provato a guardare davvero ciò che li circonda, mettendosi quasi in ascolto con gli occhi, lasciandosi stupire dalla novità che può emanare da un oggetto che si ha sempre davanti agli occhi ma da cui non ci si lascia mai “chiamare”. La conoscenza parte da qualcosa d’altro che ci interroga, ed è essenziale lasciarsi educare a questo riconoscimento quotidiano!

Il concorso fotografico Straordinario quotidiano è stato attivato nel mese di marzo per le classi terze della Scuola Secondaria della Fondazione Grossman ed è stato poi proposto ad alcune scuole lombarde (paritarie e statali) che hanno aderito.

13 scuole lombarde, 480 ragazzi, 39 finalisti, 5 vincitori e 6 menzioni. Questi in sintesi i numeri del concorso fotografico Straordinario Quotidiano ideato dai professori di arte della scuola media della Fondazione Grossman.

Un concorso, come hanno sottolineato i componenti della giuria, che ha avuto il pregio di rendere evidente come “In tutto, ma proprio tutto, c’è la vita che scorre: in questa vostra e nostra quotidianità chiusa in una casa, a volte in una stanza, nonostante le porte chiuse, nonostante il mondo che sembra scomparso e possiamo abbracciare solo da una finestra, o da un balcone, o dallo schermo dei nostri computer, nonostante le cose che ci mancano e che ci sono care e che sono parte importante dell’esistenza, a partire dalla scuola, dagli amici, dallo sport…”

A decretare i vincitori sono stati Giovanni Gazzaneo, giornalista e coordinatore di “Luoghi dell’Infinito” di Avvenire, e Max Mandel, fotografo e ricercatore iconografico.

Classifica finale del concorso fotografico 
Straordinario quotidiano

1° classificato Luca AmbrogiLo specchio di un bambino

straordinario quotidiano

2° classificato, ex aequo Leonardo GuardaSognando il mare e Molari KabituRiflettendo se stessi

3° classificato, ex-aequo Marta PassarelliLuna domestica e Dario PelisIl sole visto da qui

Visita questa pagina per vedere le descrizioni delle foto vincitrici, le menzioni della giuria ed i premi vinti.


I vincitori della prima fase del concorso fotografico 
Straordinario quotidiano

Alunni della Scuola Fondazione Grossman


Il diario online delle scuole Fondazione Vasilij Grossman una selezione di articoli per approfondire come il mondo della scuola si stia confrontando per affrontare le sfide del presente e del futuro.