vacanze

Vacanze con i bambini: 10 consigli

Sono passati i tempi in cui si prendeva uno zaino e un trolley e si partiva per il mare, per la montagna, per un viaggio oltreoceano senza pensieri, leggeri come l’aria. Quando si diventa genitori le cose cambiano un po’, ma le vacanze con i bambini possono essere comunque bellissime, qualunque sia il tipo di vacanza che amiamo. Basta prepararsi bene e avere le giuste aspettative.

Anzi, le vacanze con i bambini sono uno dei più bei momenti di condivisione, da vivere insieme, dopo un anno di corsa. Tutta la famiglia ha la possibilità di trascorrere un periodo facendo qualcosa di bello e divertente.

Dunque, non lasciamoci spaventare dalle vacanze con i bambini, anche se sono ancora piccoli, ma guardiamole come una bella opportunità.

  1. Coinvolgete i bambini in alcune decisioni relative alla vacanza. Rendiamoli partecipi delle decisioni sulle cose da fare e da vedere e sul tipo di vacanza che desideriamo. In questo modo la vacanza inizierà già nell’attesa e sarà un po’ costruita anche da loro.
  2. Programmate tutto con anticipo… Meglio non rischiare di trovarsi magari la sera tardi a cercare un albergo con i bambini al seguito o di aver bisogno di fare una sosta nel momento in cui si è in una zona che non ne offre la possibilità. Meglio insomma programmare per bene la vacanza, anche se…
  3. …Ma siate pronti a modificare i vostri piani: con i bambini la flessibilità è tutto. Comodo avere un programma ben strutturato ma la stanchezza, l’esigenza di una pausa in più, qualunque piccolo inconveniente può impedire di fare tutto quanto era previsto. Non prendetevela, fa parte del gioco.
  4. Controllate con anticipo di avere tutti i documenti necessari per voi e per i minori, e di essere in regola, nel caso di destinazioni esotiche, con i vaccini. Trovate tutte le informazioni su i documenti nei nostri articoli Viaggiare con i bambini quali documenti servono e Viaggiare con i bambini, la salute prima di tutto.
  5. Se prevedete lunghi spostamenti in macchina o se pensate di prendere l’aereo, soprattutto con un bambino molto piccolo, seguite i nostri consigli su Viaggiare con un neonato.
  6. Non sentitevi pressati dal dover per forza visitare tutto o fare tutte le attività possibili. Quando si è in un posto nuovo, la tentazione è quella di non perdersi niente. Tenete però conto delle esigenze e dei ritmi dei bambini, meglio perdersi qualcosa ma godersi quello che si fa e si vede.
  7. Tenete sempre presente la necessità di qualche break. I bambini, dopo un anno intenso tra scuola e attività extrascolastiche, hanno bisogno anche di momenti di gioco libero e, perchè no, di annoiarsi un po’. Lo stesso può dirsi per preadolescenti e adolescenti, che hanno bisogno di un po’ di tempo veramente libero, magari non “connesso”.
  8. Prendetevela con calma: gli imprevisti possono sempre capitare, specialmente durante le vacanze con i bambini, ma siete in vacanza: prendetevela con calma, nessuna fretta.
  9. Non esagerate con i bagagli: è vero, con i bambini, soprattutto se piccoli, servono tante cose. Ma, in base al posto dove vi recate, tenete conto che è magari possibile acquistare la maggior parte delle cose lì. Essere un po’ più leggeri, soprattutto se non si viaggia con la propria macchina, è un bel vantaggio.
  10. Valutate bene in base all’età del bambino, al tipo di vacanza che vi apprestate a fare e al clima a cui andate incontro se portare il marsupio o un passeggino. Il primo è adatto se il bambino è piccolo, quindi non troppo pesante, e già abituato a starci. Il passeggino leggero è un’ottima soluzione perchè consente anche al bambino di dormire un po’.