Vai al contenuto
Come organizzare un pigiama party

Organizzare un pigiama party: 7 consigli per farlo al meglio

Per molti genitori, quello di organizzare un pigiama party in casa propria per i propri figli rappresenta un ottimo modo per iniziare a testare le loro capacità di adattamento in situazioni non propriamente usuali.

Per i bambini, tuttavia, il pigiama party è un’opportunità per condividere dei momenti speciali con i loro coetanei, divertendosi insieme tra risate e giochi vari. Tuttavia, anche in questo caso ci vuole una buona organizzazione affinché l’occasione sia memorabile. Quali sono, quindi, alcune indicazioni per pianificare un pigiama party di tutto rispetto?

Come organizzare un pigiama party

Innanzitutto, è importante scegliere un tema che si adatti perfettamente all’età dei bambini che interverranno, alle loro passioni e ai loro interessi. Ad esempio, si potrebbe ricreare un ambiente nel quale i bambini possano divertirsi insieme, come una caccia al tesoro piratesca, una giungla selvaggia o un campeggio nel bel mezzo del deserto semplicemente acquistando dei gadget appositi. Dopodiché, è il turno della selezione degli invitati: un’idea carina sarebbe quella di personalizzare gli inviti a seconda del tema scelto e recapitarli ai genitori dei bimbi. In linea generale, sarebbe opportuno non superare i 5 invitati per il primissimo pigiama party onde evitare di incorrere in una situazione di assoluta confusione.

Un ruolo fondamentale nell’organizzazione del pigiama party è ricoperto dalla pianificazione dei posti letto: questo lo si può fare cercando di prevedere lo spazio di cui ciascun bambino necessita per poi procurarsi letti o materassini gonfiabili se le dimensioni della stanza scelta lo permettono.

Che dire del menù da preparare?

Ovviamente, un’opzione assolutamente gradita dai bambini sarebbe quella di preparare cibi che amano, cercando comunque di ricercare alimenti leggeri: ad esempio, si potrebbe optare per una pizza o degli hamburger, senza dimenticarsi dei dolci che non devono mancare. Data la grande varietà di spuntini zuccherini in commercio, si può pensare di affidarsi ad alcuni servizi a domicilio che propongono una vasta scelta di snack dolci, come Bennet, per citarne uno, così da incontrare i gusti di tutti gli invitati.

Il prossimo step è quello di pianificare le attività della serata: un buon modo per farlo è selezionando giochi che si rifacciano al tema scelto. Ad ogni modo, i giochi in scatola, i cartoni animati, i film d’animazione o le attività manuali sono le scelte migliori per assicurare il pieno divertimento.

Senza dubbio, il momento più difficile della serata sarà quello di preparare i bambini alla nanna, vista l’eccitazione generale che si sarà creata: è fondamentale seguire i bimbi durante il cambio abito, il lavaggio dei dentini e la sistemazione nel letto per farli sentire coccolati e al sicuro. Infine, un modo carino per concludere il party sarebbe regalare agli invitati un piccolo dono che ricordi loro la bella serata passata insieme ai coetanei e che li spinga a voler rifare l’esperienza il prima possibile!


Leggi anche:

Come fare una festa green per bambini

Organizzare una festa di compleanno in casa o al parco