30 luoghi dove vedere il foliage a Milano e dintorni
Go Around e Travel

Dove vedere il Foliage a Milano e dintorni

foliage a milano

Con l’equinozio d’autunno si inizia a parlare di foliage per arrivare ad avere il picco di massimo splendore intorno all’11 novembre periodo dell’Estate di San Martino, ecco alcuni luoghi consigliati dove ammirare il foliage a Milano.

mappa Foliage a Milano

Dove vedere il foliage a Milano:

zona nord

via Zubiani 1 al vivaio comunale: filari di Liriodendron tulipifera (albero dei tulipani), Metasequoia glyptostroboides (metasequoia), esemplare solitario

viale Enrico Fermi vicino a via Iseo: Ginkgo biloba

via Borsieri: filari di Liquidambar styraciflua

zona centro

Parco Sempione: l’intera vista che collega la piazza del Cannone col Castello alle spalle guardando verso l’Arco della Pace; il gruppo di Parrotia persica sulla sinistra di tale cannocchiale, nelle vicinanze del laghetto; il filare di Robinia pseudoacacia ‘Frisia’ ad uno degli ingressi da viale Gadio/Acquario Civico

Giardini Pubblici Indro Montanelli: il gruppo di Ginkgo biloba nei pressi della scuola materna Montemerlo; il gruppo di Ginkgo biloba nei pressi dell’ingresso da piazza Cavour; il gruppo di Taxodium distichum lungo le sponde del laghetto

Giardino della Villa Belgiojoso (Villa Reale) via Palestro: Taxodium distichum (cipresso calvo) accanto al laghetto; esemplare solitario di Platanus x hybrida all’interno del giardino lungo il muro di recinzione

Giardino della Guastalla: Fagus sylvatica (faggi selvatici)

Parco delle Basiliche: Foliage con bacche e gelsi

via Santa Sofia: filare di Liriodendron tulipifera

largo La Foppa: Rhus typhina (sommaco)

via Alberto da Giussano: filari di Liquidambar styraciflua

zona ovest

piazza De Angeli: Koelreuteria paniculata (albero delle lampade cinesi)

via Maratta: filare di Gleditschia triacanthos

via Sant’Elia angolo via Osma: Ginkgo biloba (ginkgo), esemplare solitario

via Trenno e via Ippodromo: Quercus palustris, esemplare solitario

Parco di via Cechov-Omodeo: Quercus palustris

zona est

via Piccinni: filare di Ginkgo biloba

via Saccardo 40: Parrotia persica (esemplare isolato)

viale Lazio e viale Cirene: filari di Tilia platyphyllos (tiglio)

via Lazzaro Papi e via Tiraboschi: filari di Acer platanoides (acero riccio)

foliage a milano
Foto di Andrea Scuratti

Dove vedere il foliage in Lombardia vicino a Milano: 

Se hai già visto il foliage a Milano e vuoi vederlo anche in altre zone e fare delle passeggiate nei boschi o lungo alcuni specchi d’acqua ecco una selezione di posti vicini a Milano dove poter ammirare tutti i colori dell’autunno.

Vicinissimo a Milano la collina di San Colombano al Lambro con le sue viti di colore rosso scuro.

Il Parco di Monza soprattutto verso i Giardini Reali. Se vuoi visitare i Giardini di Villa Reale sono aperti tutti i giorni con ingresso gratuito dalle ore 7.00 alle 18.30, qui la mappa con i punti più suggestivi del Parco.

In provincia di Lecco il Parco Adda Nord con le rive del fiume percorribili anche dai bambini in bicicletta in sicurezza sulla pista ciclabile tra mille colori arrivando fino a Imbersago dove è in funzione il traghetto di Leonardo, ed il Parco Monte Barro, con veduta dall’altro del ramo del lago. Al lago di Sartirana nella Valle di Curone, vicino a Merate (Lc).

In provincia di Sondrio i larici della Val di Mello e la faggeta vicino ai Bagni di Masino in Val Masino.

In provincia di Como il Monte San Primo offre una bellissima veduta sul lago, il sentiero, molto facile e adatto a tutti parte dalla Colma di Sormano. Oppure partendo da Canzo salire al Prim’Alpe e Terz’Alpe tra faggete e snetiero del bosco con sculture in legno per i bambini. Oppure nella zona di Rezzago, conosciuta anche per i suoi castagneti.

In provincia di PaviaMontesegale piccolo paese circondato da boschi, e nella Val di Nizza in Oltrepò.

Altri faggeti sono presenti nelle zone della Val Camonica, Val Seriana e Val Brembana nella bergamasca.

Attività per i bambini con le foglie

I bambini possono raccogliere le foglie dei vari colori per creare frottage coprendole con un foglio sul quale poi passare matite o pastelli e ricalcare le forme. Piegando a metà il foglio una volta ricalcato sarà possibile mostrare loro come le foglie siano simmetriche.

Incollando le foglie su basi di cartoncino si può costruire un gioco del memory tutto naturale e che faccia loro riconoscere le foglie.

I bambini potranno imparare a riconoscere le varie specie dalle forme e ricostruire un albero attaccandole su un cartoncino di grandi dimensioni.

Collage o decorazioni dopo averle seccate, ghirlande, cestini sensoriali con foglie, legnetti e ghiande per tastare i materiali autunnali che si trovano in natura e anche al parco in città. Colorando le foglie con la pittura, prima che si secchi, sarà possibile utilizzarle come timbri per riprodurne forme e venature.