LA REGOLA DELLE AMICHE (STORICHE)

Ieri sera sono uscita con le amiche di sempre, quelle del liceo, quelle che, a far due conti, conosco da più di 25 anni, per intenderci.
Ovviamente, serata bellissima (sorvoliamo sulla fatica ad alzarsi questa mattina dopo gli innumerevoli bicchieri di vino!).

E così, questa mattina, mi è venuto in mente di riproporvi un post scritto addirittura nel gennaio 2011, ma che resta per me sempre valido.

Da tenere presente sempre e comunque la basilare “regola delle amiche storiche”…eccola qui:

Non ho ancora elaborato il decalogo della mamma serena
o un manuale di sopravvivenza per la mamma di oggi
(ma prima o poi ve lo beccate!),
però, dovessi formulare alcuni comandamenti,
diciamo 10, e scusatemi la poca modestia,
tra i primissimi inserirei “le regola delle amiche”.

Banale ma vitale:
“ricordati sempre delle vecchie amiche”.

Ognuna di noi ha delle amiche, per così dire, storiche.
Quelle magari conosciute ai tempi della scuola,
quelle che, forse, se incontrassi adesso per la prima volta, magari neanche diventereste amiche,
perché oggi, le vostre vite, sono diverse e lontane.
Una magari non vive più nella tua città,
una è in carriera come tu neanche riesci a immaginare,
un’altra è single o si è appena fidanzata.
Vi vedete solo un paio di volte l’anno.

Eppure, siete legate dall’essere state ragazzine insieme.
Sono loro quelle con cui sei andata in vacanza da sola per la prima volta,
o con cui hai pianto perché il fidanzatino del momento ti aveva lasciata.
Sono loro che te le sei ritrovate ad aspettarti quando tornavi da un viaggio,
magari con la macchina fotografica
che oggi vi fa ricordare come eravate spensierate.

Anche se siete stanche e incasinate,
e da quando arriva un bambino (per non dire due)
lo sarete praticamente sempre,
non rinunciate all’uscita organizzata da tempo.
Non potete permettervelo.

Se allattate, portatevi dietro il piccolo,
stupirete le amiche non ancora mamme con effetti speciali nel bel mezzo di un locale alla moda.
Se no, lasciate a casa il piccolo con il papà,
con la nonna, con la baby sitter, con la tata, con chi volete
(ed ecco qui altre due regole d’oro:
abituare da subito i papà a stare con i bambini
e i bambini a stare con più di una persona di fiducia).
Ma andate all’appuntamento:
niente bidoni, niente pacchi per le amiche di sempre.
Sono vietatissimi.

Non tanto perché, se no,
darete credito all’opinione, già fin troppo diffusa,
per cui una, quando ha i figli,
ne diventa schiava e
non parla d’altro che di pannolini e simili
(chissenefrega delle opinioni altrui!),
ma perché, dimenticandovi di quelle amiche,
dimenticherete anche un po’ di voi stesse.
E di quella freschezza, di quella spensieratezza,
che vi faranno essere, oggi, delle mamme migliori.

 

7 thoughts on “LA REGOLA DELLE AMICHE (STORICHE)

  1. L'amicizia è la cosa più bella del mondo dove ti puoi sfogare e raccontare chi 6!!Ma le vere amicizie sn rare ormai…

  2. Verissimo Giuliana per le amiche storiche bisogna sempre trovare il tempo! Pensa mia mamma che ha 70 anni ha stabilito con le sue amiche di Roma (lei e’ originaria della Toscana ma sono storiche perche’ abita qui da oltre 40 anni!) che proprio per non perdersi una volta al mese organizzano una cena. A turno una di loro decide il luogo, quasi sempre vanno fuori a volte a casa di qualcuna di loro…passa delle belle serate di chiacchiere e ricordi e ne porta le conseguenze positive almeno per tutta la settimana…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.