Ritorno a scuola consigli per il rientro: 10 tips
Asili e Scuole Bambini

10 consigli per vivere al meglio il ritorno a scuola dopo la DaD e le vacanze

ritorno-a-scuola-consigli

Ritorno a scuola consigli per prepararsi al grande giorno del ritorno a scuola dopo la DaD e la pausa delle vacanze estive.

Quando è tempo di ritorno a scuola è importante aiutare bambini e genitori a riadattarsi alla normale routine, scandita da lezioni mattutine e compiti pomeridiani. È in questo senso sufficiente seguire alcune sane abitudini legate al riposo e al sonno, all’alimentazione e al movimento.

1) Dopo settimane in cui si poteva andare a letto tardi e svegliarsi con calma, la sveglia ricomincerà a suonare presto: cerchiamo di far tornare i bambini a ritmi regolari gradatamente a partire da qualche giorno prima dell’inizio, se no alla ripresa abituarsi sarà davvero difficile!

2) Anche dal punto di vista dell’alimentazione l’estate è periodo di strappi: cerchiamo di tornare a un’alimentazione sana, senza mai trascurare la colazione, che per i bambini destinati a trascorrere lunghe mattinate sui banchi è importantissima.

3) Visto che il tempo è ancora bello, facciamo trascorrere ai bambini gli ultimi giorni di vacanza all’aria aperta e approfittiamo del sole per una andare al parco anche al pomeriggio nei primi giorni di scuola: dopo un’estate tra mare e montagna rendiamo più leggero per i piccoli il tempo trascorso al chiuso seduti.

4) Facciamo riprendere ai bambini i contatti con gli amici di scuola organizzando un pomeriggio di gioco, magari esplorando la natura al parco: la ripresa sarà più leggera e divertente!

5) Coinvolgiamo i bambini nella preparazione del materiale scolastico e di tutto il necessario: questo li responsabilizzerà, li aiuterà a riconoscere il proprio materiale più facilmente e a non perderlo e probabilmente li divertirà anche quando si tratta di scegliere quaderni, zaini, astucci…

E se hai bisogno di etichettare il materiale scolastico  inserendo il codice OP-IT-8306 sul sito www.ludilabel.it hai lo sconto del 10% per TUTTI i prodotti.

6) La sera prima dell’inizio prepariamo insieme ai bambini la cartella ed i vestiti: una cosa in meno da fare quel giorno e un modo per responsabilizzarli, avviando un’abitudine da mantenere durante tutto l’anno.

7) Cerchiamo di cominciare l’anno con tutto in ordine: via ciò che non serve, come vecchio materiale non più utilizzabili, fogli pasticciati, vecchi libri e quaderni: spazio per il nuovo su una bella scrivania ordinata.

Ritorno a scuola consigli per aiutare i nostri figli nel ritorno a scuola dopo la DaD

8) L’inizio della scuola, si sa, è una fatica anche per noi mamme. Ma anche se siamo stanche, la sera dei primi giorni dedichiamo tempo e attenzione ai bambini e ascoltiamo i loro racconti (o i loro silenzi) cercando di capire gli stati d’animo.

9) Ascoltiamo quali possono essere le loro preoccupazioni sia riguardo alla didattica sia riguardo le misure sanitarie. Cerchiamo di rassicurarli comunicando con loro in modo sereno e spiegando loro quali sono le strategie programmate dalla loro scuola per ripartire in sicurezza. Se noi per primi ci mostriamo preoccupati la modalità in cui lo diremo non aiuterà i nostri figli e non trasmetterà loro la sicurezza che cercano, cerchiamo nel caso di non sovrapporre le nostre preoccupazioni.

10) Per alcuni ci potranno anche essere momenti di difficoltà dovuti a lacune didattiche lasciate dalla DaD che non per tutti è stata fruibile completamente e per altri non è stata ben realizzata e condotta dalle proprie scuole o insegnanti. Se si presentano degli stati di ansia dovuti alla nuova realtà scolastica, o al timore di dover ritornare alla DaD, parla con i tuoi figli e concedi loro del tempo per adattarsi alla nuova situazione.

Moltissimi bambini e ragazzi inoltre si apprestano anche ad un cambio, un nuovo ciclo scolastico che prende il via: sia per il passaggio dalla materna alla primaria, sia per l’inizio delle secondarie, un buon approccio alla nuova scuola è indice di un adattamento positivo in termini sia di riuscita scolastica sia di socializzazione. Questi momenti di passaggio comportano ovviamente numerosi cambiamenti e risultano fondamentali il consolidamento dell’autostima, dell’autoefficacia e delle competenze di resilienza, ovviamente commisurati all’età.

Leggi anche