Il post di San Valentino

Quest’anno mi sono quasi dimenticata di scrivere un post di San Valentino come da tradizione. Ma che significato ha San Valentino? Ha senso davvero una festa degli innamorati, un giorno che ci ricordi perchè stiamo insieme a chi è al nostro fianco, un giorno in cui pensare a chi amiamo e per essere ricordati da chi ci ama? Davvero c’è bisogno di un giorno stabilito per andare fuori a cena, scambiarsi un pensiero, pensare un po’ l’uno all’altro?

‘Tra poco la giornata è finita e non ho scritto neanche una riga.
Chissà perché mi ero fissata di dover scrivere qualcosa per questa ricorrenza.
Insomma, è tutto il giorno che ci penso
(non a San Valentino, ma al relativo post),
ma…niente.
 
Nessuna idea.
Pagina bianca, schermo vuoto.
 
Io non sono tipo da orsacchiotti di peluche e cuoricini rossi,
da piccioncini tubanti, innamorati spasimanti o roba simile.
Romantica magari sì, ma sdolcinata proprio no.
 
Non mi sento quindi di parlare bene di questa ricorrenza,
ma neanche di parlarne troppo male.
Non ho un’idea precisa in proposito.
Quindi, niente post di San Valentino,
e niente festeggiamenti.
 
Questa sera, sarà una sera come tante per noi.
Il divano, il pc sulle ginocchia,
il bambino che dorme.
 
Non abbiamo mangiato a lume di candela,
niente fiori, regali o dolcetti.
Niente champagne.
Tra poco mi preparerò una tisana.
E chiederò a mio marito se ne vuole una,
e lui mi dirà di no, come da sei anni a questa parte.
 
Una sera come tante,
una sera come tutte,
che poi questa è la grande sfida dell’amore:
amarsi nei giorni normali,
in cui non succede niente di speciale
e in cui non c’è un motivo preciso per stare bene
e per essere felici.
 
Con buona pace di San Valentino.
 

Per altri post vai a il Blog di Giuliana.

2 thoughts on “Il post di San Valentino

  1. Bellissimo post. Condivido al 100%.
    La vera sfida è la quotidianità.

    PS: Ma poi, la tisana a che gusto?

Comments are closed.